Mostra su San Vito dei Normanni “la sua terra, il suo popolo”

  • Dove
    chiesa di San Giovanni
    Indirizzo non disponibile
    San Vito dei Normanni
  • Quando
    Dal 06/08/2018 al 02/09/2018
    tutti i giorni dalle 9,30 alle 12,30 e dalle 18 alle 21
  • Prezzo
    Prezzo non disponibile
  • Altre Informazioni

SAN VITO DEI NORMANNI – Inaugurata il 6 agosto, nella chiesa di San Giovanni, la mostra "Sovente mi sovviene di San Vito - San Vito dei Normanni, la sua terra, il suo popolo", promossa dalla Associazione Culturale Arcobaleno e patrocinata dalla Amministrazione Comunale.

La mostra è realizzata in doppia lingua (italiano e inglese) e si compone di foto e video dei luoghi, delle tradizioni e dei profili dei figli illustri della città. È stata ideata e curata da Dario Romano e Simone Saracino, due giovani sanvitesi amanti della propria terra che, con questa iniziativa, intendono farla conoscere ai turisti e farla apprezzare maggiormente agli stessi sanvitesi.

Una sezione, curata dal "S.a.c. La Via Traiana", sarà dedicata alla musica popolare. Lo staff del S.a.c., terrà anche ogni fine settimana dei laboratori esperienziali in tema.

La mostra si potrà visitare fino al 2 settembre tutti i giorni dalle 9,30 alle 12,30 e dalle 18 alle 21 e, per volere degli organizzatori, è dedicata a Marco Marraffa, cultore della memoria cittadina, nel decennale della sua scomparsa. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

I più visti

  • Per “I giorni del fuoco” due serate dedicate alla “focara” a Brindisi

    • Gratis
    • dal 18 al 19 gennaio 2020
    • chiesa San Lorenzo da Brindisi
  • Il teatro è servito: la programmazione del Kopò

    • dal 12 ottobre 2019 al 10 maggio 2020
    • Teatro Kopó Brindisi
  • Tour di spettacoli a Brindisi con il Performing Arts Festival, prima edizione

    • dal 28 novembre 2019 al 26 aprile 2020
  • Ritorna il posto delle favole al teatro comunale di Ceglie Messapica

    • dal 27 ottobre 2019 al 8 marzo 2020
    • Teatro comunale
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    BrindisiReport è in caricamento