Alberelli estirpati al Perrino: "Danneggiati da greggi di pecore e lepri"

L'amministratore della Brindisi Multiservizi chiarisce i motivi della rimozione di alcuni alberi piantumati di recente al Perrino

L’amministratore unico della Brindisi Multiservizi, Giovanni Palasciano, fornisce dei chiarimenti riguardo al caso degli alberelli rimossi di recente dal rione Perrino, sollevato nella giornata di ieri dal sindacato Cobas, su segnalazione di alcuni cittadini. 

Pubblichiamo di seguito la nota di Palasciano

In merito a quanto accaduto nella giornata di ieri 17/06/2020 al Quartiere Perrino, la Brindisi Multiservizi s.r.l, società in house del Comune di Brindisi, che ha in gestione la manutenzione del verde pubblico cittadino, precisa, in primis, che già in fase di messa a dimora delle piantine forestali, è lecito aspettarsi che una parte di esse non attecchiscano, e quindi si preventiva il naturale rimpiazzo con un altro più limitato reimpianto di sostituzione.

Video: la testimonianza di un residente

La Brindisi Multiservizi ha verificato inoltre, un ulteriore danneggiamento delle piante già messe a dimora, generato dall’azione trofica sia delle greggi di pecore (fenomeno questo abbastanza diffuso in città nelle aree a confine con la zona agricola), ma ancor di più da lepri che dalle saline si stanno spingendo sempre più verso nord, accedendo anche in aree verdi urbane (argomenti questi già trattati diffusamente sui social durante il lockdown). Infatti, dopo il sopralluogo congiunto fra tecnici della Brindisi Multiservizi, tecnici comunali e dell’ARIF, si decideva, senza remore, di eliminare le piante non attecchite e/o danneggiate per procedere con un successivo reimpianto, naturalmente secondo quanto previsto dalle norme colturali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tra l’altro, proprio in sede di incontro tra tecnici, la Brindisi Multiservizi Srl, recepito il manifesto desiderio della cittadinanza di incremento degli spazi a verde, proponeva, a proprio carico, di organizzare una manifestazione pubblica in cui coinvolgere soprattutto gli abitanti del quartiere, in occasione  della messa a dimora delle nuove essenze arboree.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aveva smarrito la bici e scritto un biglietto per ritrovarla: la polizia gliene regala una nuova

  • La spiaggia libera? E' mia, e me la gestisco io

  • Furti d'auto in trasferta: identificati e arrestati due brindisini

  • Dal cantiere alle campagne: arrestati i vertici dell'Anonima rifiuti

  • Era senza, gli prestano mascherina. Il capotreno lo fa scendere

  • Cellino San Marco. Una nuova tenda pneumatica per la Croce Rossa di Puglia

Torna su
BrindisiReport è in caricamento