Un'infinità di cicche fra strade e aiuole: i volontari ne raccolgono 15mila

Iniziativa dell'associazione Puliamoilmarebrindisi per sensibilizzare la cittadinanza al rispetto dell'ambiente

BRINDISI – In appena 800 metri, sono state recuperate ben 15mila cicche, l'equivalente di ben 7.500.000 litri di acqua, se quelle stesse cicche fossero finite in mare. I volontari dell’associazione Puliamoilmarebrindisi ieri sera (12 giugno) hanno rimosso un’infinità di mozziconi di sigarette fra le vie del centro di Brindisi, nell’ambito di un’iniziativa volta a sensibilizzare la cittadinanza al rispetto dell’ambiente a partire dai piccoli gesti, come quello di non gettare per terra le famigerate cicche. 

Cicche di sigarette-2

“Secondo i calcoli fatti dalla San Diego State University – si legge in un post pubblicato sulla pagina Facebook dell’associazione - una sola cicca inquina 40 litri di acqua, ma calcolando che questa stessa per ruscellamento può finire in mare, in realtà il danno sarebbe maggiore, ed arriverebbe ad inquinare fino a 500 litri d'acqua”.  

Cicche di sigarette in un'aiuola-2

“Sulle nostre spiagge, i mozziconi, sono tra i rifiuti più presenti, ma l'inquinamento dei nostri mari e dei nostri oceani, parte anche dalle città.  Bastano poche piogge e quelle cicche, anche attraverso le fognature, finiranno in acqua, inquinandola gravemente”.

“Quando siete in spiaggia, quando passeggiate, in ogni momento della vostra vita quotidiana, è fondamentale gettare le cicche nei cestini, in mancanza di essi, esistono dei comodi posacenere portatili, non ci sono scuse . Ringraziamo tutte le persone che durante la raccolta hanno interagito con noi”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nell'ospedale Melli cinque operatori sanitari e un paziente positivi

  • Covid-19, anche un ricercatore di Francavilla a caccia della cura

  • Appropriazione indebita: 31 auto sequestrate dalla polizia a Brindisi

  • "Impossibile garantire distanziamento sociale", Carrisiland rinuncia alla stagione 2020

  • Scontro fra due auto sulla provinciale: feriti un uomo e una donna

  • Positivi al Melli: Rizzo chiede conto alla Asl e nel frattempo chiude attività e spiaggia libera

Torna su
BrindisiReport è in caricamento