La "balena mangiaspazzatura" arriva al castello Imperiali

Spettacolo per i bambini venerdì 6 settembre, preceduto dal laboratorio "Ricicliamo". Attraverso il gioco si affronterà il problema ambientale

Venerdì 6 settembre alle 19.00 nell’Atrio di Castello Imperiali è in programma il laboratorio “Ricicliamo” e, a seguire, lo spettacolo “Matilde la balena mangiaspazzatura e lo Scazzamureddhu” con Francesco Ferramosca e Amelia Sielo. Entrambe le attività sono a cura del Teatro Le Giravolte.

Il pomeriggio si aprirà con un incontro-laboratorio di riciclo rivolto a bambine e bambini. Attraverso il gioco si affronterà il problema ambientale, così drammaticamente attuale, che ci pone di fronte a un bivio: l'indifferenza o il cambiamento. I partecipanti rimanipolano il materiale “scartato” rendendolo perfettamente utilizzabile. Come per magia i giornali, i bicchieri, le bottiglie di plastica, prenderanno nuova vita sotto forma di pupazzi, burattini, marionette, sagome, giocattoli e quant’altro la fantasia spinge a creare.

Al termine dell’incontro andrà in scena lo spettacolo “Matilde la balena mangiaspazzatura e lo Scazzamureddhu”. Il signor Scazzamureddhu (folletto tradizionale salentino) si è preso un giorno di vacanza ed è andato alla sua casa al mare a fare un picnic. Dopo aver mangiato inizia a gettare in mare di tutto: lattine, bottiglie, scatolette, scarpe e infine decide di ripulire la casa e butta in mare anche il vecchio sofà di nonna Peppa. Nei fondali marini, dove c’è pace e armonia, i pesci vedono con sgomento arrivare tanta spazzatura. La balena Matilde osserva triste la scena e decide di agire mangiando tutte le immondizie. Intanto Marino lo spazzino, che pulisce sabbia e coste, insegna ai bambini a riciclare. Da piatti, bottiglie e buste, come per magia, costruisce giocattoli e tante altre belle cose per giocare.  

Uno spettacolo divertente e ricco di linguaggi diversi, che, tra le risate, farà riflettere sul tema dell’inquinamento e sul potere della creatività che può operare una trasformazione delle cose brutte e inutili in cose belle e divertenti.

Lo spettacolo, organizzato dall’Amministrazione Comunale, è inserito nel programma di eventi a sostegno della qualificazione e del potenziamento del servizio di informazione degli info-point turistici attuato da Regione Puglia e Puglia 365 e finanziato con fondo POR Puglia FESR-FSE 2014-2020 ASSE VI “Tutela dell’ambiente e promozione delle risorse naturali e culturali” e AZIONE 6.8 “Interventi per il riposizionamento competitivo delle destinazioni turistiche”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camion si ribalta e sfonda spartitraffico: superstrada riaperta al traffico

  • Professore in pensione trovato morto in casa, il corpo era in decomposizione

  • Ucciso a 19 anni: si indaga sul movente. Il papà: "Perché tanta cattiveria"

  • Tute, scooter e passamontagna: i "Falchi" scoprono il covo dei rapinatori

  • Tamponamento tra furgone e trattore sulla provinciale: feriti i conducenti

  • “Aste giudiziarie, prove evidenti”: processo immediato per nove brindisini

Torna su
BrindisiReport è in caricamento