homemenulensuserclosebubble2shareemailgooglepluscalendarlocation-pinstarcalendar-omap-markerdirectionswhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companieslocation-arrowcarbicyclesubwaywalkingicon-cinemaicon-eventsicon-restauranticon-storesunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Ora il Laboratorio assedia Erchie

ERCHIE - Il rinnovamento della politica bloccato a Roma? E' una banalità. Esemplare la storia di questa vigilia di campagna elettorale a Brindisi, ed esemplare la storia di un piccolo comune che va al voto amministrativo del maggio prossimo, Erchie. Ma prima un piccolo passo indietro, perché in questa storia c'entra il travaglio interno a Sel, che si è divisa al termine di un sofferto incontro del direttivo provinciale: il partito della città capoluogo rivendicando la propria autonomia di scelta e visibilmente critico e non disposto a schierarsi obbligatoriamente con l'Udc, Massimo Ferrarese e la parte del Pd che ha lacerato la possibilità di un'alleanza sino a Rifondazione e ai movimenti della società civile; la parte che ha trattato invece proprio con Ferrarese, l'Udc, e la parte del Pd che sostiene la candidatura del giornalista Mimmo Consales.

Il municipio di Erchie

ERCHIE - Il rinnovamento della politica bloccato a Roma? E' una banalità. Esemplare la storia di questa vigilia di campagna elettorale a Brindisi, ed esemplare la storia di un piccolo comune che va al voto amministrativo del maggio prossimo, Erchie. Ma prima un piccolo passo indietro, perché in questa storia c'entra il travaglio interno a Sel, che si è divisa al termine di un sofferto incontro del direttivo provinciale: il partito della città capoluogo rivendicando la propria autonomia di scelta e visibilmente critico e non disposto a schierarsi obbligatoriamente con l'Udc, Massimo Ferrarese e la parte del Pd che ha lacerato la possibilità di un'alleanza sino a Rifondazione e ai movimenti della società civile; la parte che ha trattato invece proprio con Ferrarese, l'Udc, e la parte del Pd che sostiene la candidatura del giornalista Mimmo Consales.

Che questo patto non sia una fantasia, ma un fatto quanto meno molto probabile, e che riguardi anche gli altri centri che vanno al voto (tranne Fasano dove Sel è tutta schierata dietro un proprio candidato da tempo), è riscontrabile ad Erchie. Qui è addirittura il circolo locale del partito di Nichi Vendola che propone agli altri un candidato moderato, come può esserlo l'indipendente Giuseppe Polito, medico, blogger, radici di destra, contro la proposta del Pd: una donna, giovane, preparata (è un quadro di una grande azienda aeronautica). Qui il Pd riesce mesi fa a convincere tutti gli altri partner a fare le primarie. C'è un patto, si procede. Ilaria Roma sarà il candidato del Partito democratico, ma piace anche ai Socialisti e sembra anche a Noi Centro. Di Polito non se ne vuol sentire parlare.

Che succede? Giuseppe Polito il moderato è sostenuto dal segretario del circolo di Sel: Mimmo Scarciglia, 23 anni. Una anomalia? Macché. Scarciglia sa molto bene ciò che fa, come lascerebbero ritenere gli accadimenti più recenti: da Brindisi, dalla sala di regia del Laboratorio, arriva il suggerimento ai partiti locali del centrosinistra di accantonare le primarie, e di puntare su Giuseppe Polito. Adesso un osservatore fuori dalle raffinatezze delle politica potrebbe pensare: il consigliere regionale di Sel, Toni Matarrelli, a Brindisi spinge per portare Sel ad appoggiare Consales, e ad Erchie gli ricambiano la cortesia spingendo da Brindisi per portare Polito. Per carità, è un'illazione. Ma il risultato è che Sel ufficialmente (bisogna metterci dentro anche il segretario provinciale Pasquale Saponaro), non appoggia neppure un candidato di sinistra fatta eccezione per Fasano, dove l'intero centrosinistra sta cercando di isolare Sinistra Ecologia e Libertà.

Intanto questa sera il Pd ha ricevuto la visita ad Erchie del segretario provinciale Corrado Tarantino, che a sua volta ha cercato di convincere i dirigenti locali a mettere da parte la candidatura di Ilaria Roma per puntare invece su un accordo di coalizione. Ma quale, quella di Brindisi o quella di Erchie? Come andrà a finire ad Erchie? Sembra che martedì tutti i partiti del centrosinistra siano convocati non in una delle sedi politiche, ma alla Provincia. E già: per chi ancora non lo avesse capito, è quello il ponte di comando. Vinceranno Ilaria Roma o Giuseppe Polito? Staremo a vedere.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Nella città fantasma, tra morte, soccorritori, sopravvissuti e speranze

    • Cronaca

      Festa patronale a Brindisi, luminarie arrivate da Lecce e fuochi da Catania

    • Cronaca

      Michele e Federico salvano un bagnante finito in balia della risacca

    • Cronaca

      Importanti concessioni del Comune di Ostuni al parco delle Dune costiere

    I più letti della settimana

    • A Brindisi sindaca in ferie, Brigante vice. Luperti & co alla finestra

    • "Irresponsabile chi ha aizzato la folla con notizie del tutto inventate"

    • “Sette interrogativi sugli stipendi dei dirigenti del Comune di Brindisi”

    • Il Pd: "Assessore Miggiano, si dimetta"

    • “Brindisi ormai Capitale europea dell’amicizia”

    • "Bando per le periferie, a Brindisi il Paradiso può attendere"

    Torna su
    BrindisiReport è in caricamento