Rinnovabili, dimenticato Nicastro

BARI – Si è tenuta lunedì 12 settembre la “V giornata dell’energia pulita” in Puglia, svoltasi alla Fiera del Levante, organizzata da Promem Sud Est (vedi servizio su BrindisiReport.it), e strano ma vero a non essere stato invitato all’evento è stato l’assessore regionale all’Ambiente, Lorenzo Nicastro.

Lorenzo Nicastro

BARISi è tenuta lunedì 12 settembre la “V giornata dell’energia pulita” in Puglia, svoltasi alla Fiera del Levante, organizzata da Promem Sud Est (vedi servizio su BrindisiReport.it),  e strano ma vero a non essere stato invitato all’evento è stato l’assessore regionale all’Ambiente, Lorenzo Nicastro.

“Risulta inspiegabile che l’assessore regionale alla Qualità dell’Ambiente, titolare della delega alle politiche energetiche della Puglia,  - fanno sapere dall’ufficio stampa regionale - non sia stato invitato neppure come semplice uditore alla V Giornata dell’Energia pulita svoltasi in data di ieri presso la Fiera del Levante. Consultando i siti web – continua la nota - emerge che tra gli organizzatori del convegno c’è anche la FdL SpA, società partecipata, diretta e controllata dalla Regione Puglia, unitamente alla Promem Sud Est”.

Il mancato coinvolgimento del titolare della delega politica, “ha privato la popolazione pugliese di una indispensabile interlocuzione e di un doveroso momento di confronto su aspetti di estrema delicatezza, di competenza esclusiva dell’assessore alla Qualità dell’Ambiente” conclude il comunicato.

All'incontro stati invece invitati Luca Limongelli, Autorità di Gestione pro-tempore del POI Energia, Simonetta Piezzo, del Ministero Sviluppo Economico - DG Energia Nucleare, Energie Rinnovabili ed Efficienza Energetica e Antonello Antonicelli, Autorità ambientale della Regione Puglia, il presidente della Regione Puglia Nichi Vendola, l’assessore regionale allo Sviluppo economico della Puglia, Loredana Capone, fatta eccezione dell’assessore all’Ambiente della Puglia Nicola Nicastro.

La Regione Puglia ha sempre volto l’attenzione nei confronti delle energie pulite, infatti, dai dati ufficiali regionali si evince che nel primo semestre 2011 è stato dato l’avvio ad impianti che necessitano di Autorizzazione unica per 727,4 Mw (+ 46% rispetto ai 497 del secondo semestre 2010) di cui 530,8 Mw (il 73% del totale) per impianti fotovoltaici e 196,5 Mw (27% del totale) per impianti eolici. Nel periodo non è stata concessa alcuna autorizzazione per impianti a biomasse contro i 44 Mw del semestre precedente.

La Giornata dell'Energia Pulita, organizzata da Fiera del Levante e Promem Sud Est, è uno degli appuntamenti di maggiore richiamo in cui istituzioni, imprenditori, organismi di ricerca e società civile si incontrano per discutere sui temi delle energie rinnovabili e del risparmio energetico. Il POI Energia, che coinvolge diversi soggetti istituzionali (Ministero dello Sviluppo Economico, Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare) e le Regioni Convergenza (Calabria, Campania, Puglia e Sicilia) ha tra i suoi principali obiettivi l’aumento della quota di energia proveniente da fonti rinnovabili e il miglioramento dell’efficienza energetica, promuovendo allo stesso tempo le opportunità di sviluppo locale e di nuova occupazione.

Intanto, oggi martedì 13 settembre 2011, l’assessore regionale Nicastro sarà a Brindisi, per intervenire al dibattito politico sui temi Ambiente – Bonifiche – Energia – Cdr (combustibile derivato dai rifiuti), organizzato dall’Associazione culturale “Sviluppo e Lavoro” con a capo al consigliere regionale Giovanni Brigante, della lista La Puglia per Vendola, nell’ambito della III edizione della festa dell’Associazione – in programma dal 12 al 18 settembre 2011 . L’iniziativa si terrà alle ore 19 presso il Parco Maniglio nel quartiere Bozzano di Brindisi.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
BrindisiReport è in caricamento