“Attacco Ecologico”, quando i materiali di scarto si trasformano in addobbi natalizi

Tutti i manufatti realizzati saranno appesi al grande abete posto al centro di Piazza Marconi, gentilmente donato da un cittadino

SAN MICHELE SALENTINO - L’Amministrazione comunale, assessorati all’Ambiente e allo Spettacolo, in collaborazione con la Monteco-Cogeir e l’Istituto comprensivo “Giovanni XXIII”, ha dato vita al progetto di educazione ambientale “Attacco Ecologico”, un laboratorio creativo durante il quale gli alunni delle classi quarte e quinte della scuola primaria hanno realizzato addobbi natalizi ottenuti esclusivamente riciclando carta, plastica e altri materiali di scarto che, anziché diventare rifiuti, sono stati utilizzati in maniera decisamente più virtuosa .

Tutti i manufatti realizzati saranno appesi al grande abete posto al centro di Piazza Marconi, gentilmente donato dal concittadino signor Michele Ciraci, nel corso della manifestazione che si svolgerà domani, venerdì 7 dicembre, a partire dalle ore 10.30, alla quale prenderanno parte tutti gli alunni  protagonisti del progetto, che animeranno la mattinata, non solo con i tradizionali canti natalizi, ma anche con giochi e laboratori che verteranno sempre sui temi della raccolta differenziata, del riciclo e della riduzione dei rifiuti.

“Sapere che l’abete della nostra Piazza sarà allestito ed arricchito dalle creazioni fatte con le mani degli  alunni della nostra Scuola – commenta il sindaco Giovanni Allergini -  dà poi un ulteriore valore a ciò che l’albero di Natale rappresenta. Quando i bambini ci passeranno davanti coi loro genitori, potranno dire di aver contribuito all'opera”. 

Anche le assessore all'Ambiente e allo Spettacolo, Tiziana Barletta e Annaisabella Ciciriello dichiarano: “Siamo particolarmente grate al dirigente Scolastico, prof Luca Dipresa, e a tutti gli insegnanti della scuola primaria che con entusiasmo hanno aderito a questo progetto “creativo -educativo”, confermando ancora una volta non solo grande collaborazione con L’Amministrazione comunale ma anche una profonda sensibilità nei confronti delle tematiche ambientali che oggi, più che mai, meritano una particolare attenzione. Lo scopo del progetto è stato, infatti, quello di far riflettere i nostri giovani studenti che tutto ciò che viene prodotto e usato ha un impatto ambientale. Tuttavia si è voluto spiegare loro che ci sono moltissimi oggetti e materiali di uso comune che, se sapientemente riciclati, anziché diventare rifiuti  apparentemente “inutili” possono dare vita ad altri oggetti originali esattamente come è accaduto con le graziose decorazioni natalizie realizzate durante l’Attacco ecologico. Infine un meritato ringraziamento sentiamo di esprimerlo anche nei confronti delle operatrici della Monteco - Cogeir per la disponibilità manifestata e per aver reso possibile questo bel progetto nella nostra scuola”. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • satyricon

    Rapitori di bambini, pagliacci ed Enel Basket: tutto è collegato

  • Scuola

    "Laurea in Scienze della Formazione? Discriminati in graduatoria"

  • scuola

    Scuola paritaria privata di Brindisi cerca insegnanti con laurea magistrale

  • scuola

    Il "Majorana" in Cittadella: firmato l'accordo tra Provincia e scuola

I più letti della settimana

  • “Attacco Ecologico”, quando i materiali di scarto si trasformano in addobbi natalizi

  • "Non mettere in gioco la tua vita": incontro a scuola sulla ludopatia

Torna su
BrindisiReport è in caricamento