Calcio: Abete apre le porte della D

BRINDISI - “Il Presidente della Federazione Italiana Gioco calcio Luigi Abete ha comunicato al Sindaco di Brindisi Domenico Mennitti che la pratica per l’ammissione della società “Città di Brindisi” al campionato nazionale Dilettanti è in fase avanzata di approfondimento, con buone prospettive di soluzione positiva”. In serata, poi, la conferma ufficiale giunta sia da palazzo di città che dalla società Città di Brindisi.

Giancarlo Abete

BRINDISI - “Il Presidente della Federazione Italiana Gioco calcio Luigi Abete ha comunicato al Sindaco di Brindisi Domenico Mennitti che la pratica per l’ammissione della società “Città di Brindisi” al campionato nazionale Dilettanti è in fase avanzata di approfondimento, con buone prospettive di soluzione positiva”. In serata, poi, la conferma ufficiale giunta sia da palazzo di città che dalla società Città di Brindisi.

Lo spiraglio (una vera e propria apertura, in realtà) che traspariva dalle dichiarazioni di Abete,  in attesa di conferme ufficiali restava tale. Nei giorni scorsi, alla luce delle titubanze della Federazione ad assecondare le aspettative della nuova società, lo stesso D’Attis aveva sottoscritto, a nome dell’amministrazione comunale, “una ulteriore lettera di accredito che il sodalizio calcistico Città di Brindisi aveva allegato alla domanda di iscrizione al campionato nazionale di serie D”.

Nella lettera D’Attis ribadiva “che ci sono tutte le condizioni perché a Brindisi possa essere concessa la serie D”. Gli ulteriori contatti intercorsi con la Lega starebbero sbloccando la situazione. E per il meglio. Nel frattempo, la As Città di Brindisi ha già presentato domanda sia per la D che l’Eccellenza, pronta a versare la differenza di quota qualora dalla lega dilettanti dovesse giungere un segnale positivo.

In serata il comunicato ufficiale: "La SSD Città di Brindisi è in serie D. Il presidente nazionale della Figc Giancarlo Abete ha confermato l’ammissione del sodalizio brindisino nel massimo campionato dilettanti coronando nel miglior modo il cammino di ricostruzione del calcio brindisino. La nuova realtà può dunque esprimere soddisfazione per il felice epilogo di una istanza che ha avuto come protagonista l’amministrazione comunale nonché di tutti i componenti dell’unità di crisi", fa sapere la nuova compagine.

Roberto Quarta, il presidente, ha dichiartato che "la notizia chiude nel miglior modo una vicenda sofferta e complicata. Ringrazio i rappresentanti istituzionali che hanno gestito con successo questa fase delicata: solo un passo indietro rispetto alla precedente gestione è senza dubbio un risultato di valore alla luce delle prospettive che fino a qualche ora fa ventilavano come ipotesi più probabile la partecipazione della squadra nel campionato regionale di Eccellenza”. Ora bisognerà perfezionare l'iscrizione con un ulteriore versamento da 200mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giallo di Ceglie: i due rumeni si sarebbero uccisi a vicenda

  • Attentato a Brindisi: bomba devasta l'ingresso di un bar in viale Commenda

  • Inseguimento si conclude con scontro frontale: un arresto

  • Incidente sulla circonvallazione: giovane motociclista in ospedale

  • Incidente sulla superstrada, auto contro alberi: grave un giovane

  • Esplosi colpi di arma da fuoco nel centro abitato: si indaga

Torna su
BrindisiReport è in caricamento