Cedas: ancora una battuta d'arresto in Seconda categoria, bene gli allievi

La prima squadra viene superata in casa dal Pezze di Greco. Gli Allievi vincono di misura sul campo del Monteroni. Riposano i giovanissimi

BRINDISI - Fine settimana dai due volti per la Cedas Avio Brindisi con la sconfitta interna della prima squadra contro l’Atletico Pezze nel campionato di Seconda Categoria mentre vincono gli Allievi di misura sul campo del Monteroni. Turno di riposo invece per la formazione Giovanissimi. 

Seconda categoria 

CEDAS – ALT. PEZZE 0 – 2 
Cedas: Falcone, Quaranta, Mevoli, (Montinaro), Greco, Ligorio, Venera (Medico), Maggio M. (Membola), Valenti, Zito, Lopez (Sutj), Pagliara (Palma). A disp.: Rizzello, Miglietta. All.: Marangio
Pezze: Di Leo, Cardone P., Fanizza F., Mancini (Cardone G.), Fanizza G., Cecere (Amati), Donnaloia (Musa), Pertosa (Saponaro), Spinosa (Petronelli), Vinci, Ancona. A disp.: Marchese, Memolla. All.: Cardone
Marcatori: 47’pt Pertosa (r), 13’st Ancona

Non bissa il successo di coppa la prima squadra della Cedas Avio Brindisi che approccia bene alla gara contro il Pezze ma subisce le due reti che decidono l’incontro tra la fine del primo tempo e l’inizio della ripresa non riuscendo a riaprire le sorti della partita. Squadra particolarmente giovane subito in avanti la formazione di casa che ci prova con Greco su punizione ma la sfera termina sull’esterno della rete. All’ottavo minuto cross di Venera con Zito che colpisce debolmente di testa.

Due minuti dopo ci prova anche Pagliara dalla distanza che non inquadra lo specchio della porta avversaria. Buon cross di Maggio al 17’ nessuno è però pronto alla deviazione vincente sotto misura. Al 35’ si vede in avanti il Pezze con Spinosa che in contropiede che prima trova la ribattuta di Ligorio e poi calcia sul fondo. In pieno recupero si sblocca poi il risultato con Pertosa che realizza il calcio di rigore concesso dal direttore di gara. 

La ripresa parte ancora con la formazione ospite in avanti Donnaloia che cerca la via del gol ma trova l’opposizione di Ligorio. La rete del raddoppio arriva al 13’ con Ancona che a pochi passi deposita in rete l’assist di Spinosa. La Cedas subisce il contraccolpo psicologico e non riesce a rendersi pericolosa per cercare di riaprire la partita. In pieno recupero ci prova Suti su punizione con Di Leo che respinge in angolo. Al 50’ l’ultimo tentativo di Zito di testa che non crea problemi all’estremo difensore avversario. Il risultato non cambia e la Cedas adesso approfitterà del turno di sosta previsto domenica prossima per recuperare i numerosi infortunati e ricaricare le energie fisiche e mentali in vista della seconda parte del girone d’andata del campionato di Seconda Categoria.

Allievi 

Monteroni: De Medio, Theobane, Corallo (Joseph), Carnevale, Rizzo, Attanasio, Ghazi, Lorenzo (Spedicato), Madaro, Raganato, Quarta. All.: Guido
Cedas: Cocozza, Manisco, Cagnazzo, Lepera, Giudice, Perrino (Simeone), Verardi (D’Aprile), Piscopiello (Barca), Turco (Sanna), Corvetto (Corsa), Cazzorla (Arigliano). A disp.: Panarese. All.: Russo
Marcatore: 38’pt Giudice 

Ancora un successo per la formazione Allievi della Cedas Avio Brindisi che supera si misura il Monterone con un risultato che sarebbe potuto essere più rotondo per quanto creato nella prima frazione di gioco nonostante nel finale abbia rischiato qualcosa nel finale di gara. Dopo soli quattro minuti ci prova Corvetto con un pallonetto che termina sul fondo. Due minuti dopo è Turco a cercare la rete con un preciso colpo di testa senza fortuna. Al decimo doppio tentativo prima di Cazzorla e poi di Turco si salva la retroguardia di casa. Al 13’ primo tentativo ospite con Quarta che tenta un diagonale che non inquadra lo specchio avversaria.

Un minuto dopo scambio Turco-Corvetto che calcia di poco sul fondo. Fase intensa della gara con Cocozza che si supera al 20’ con una importante parata a mano aperta sul tiro di Lorenzo. Poco prima della mezzora Verardi appoggia al centro per Cazzorla che calcia sul fondo. Al 33’ occasione per Turco che cercala rete con un perfetto tiro che si stampa sulla traversa e rimbalza sulla linea di porta. Il gol è nell’aria ed arriva cinque minuti dopo sugli sviluppi di un calcio d’angolo conquistato da Piscopiello. A trovare la deviazione vincente sul secondo palo Giudice che trova la sua seconda rete consecutiva in campionato. 

Nella ripresa la musica non cambia con Manisco e Corvetto che cercano il raddoppio ma non inquadrano la porta avversaria.  Dopo una fase di calma centrale la Cedas torna ad essere pericolosa al 26’ con una bella girata di Piscopiello che termina sul fondo. Al 34’ è ancora il numero otto brindisino a cercare la via del gol con un inserimento dalla sinistra che De Medio devia in angolo. Due minuti dopo la formazione ospite va vicina alla rete della sicurezza con Lepera che dal centro dell’area calcia alto sulla traversa. Al 41’ il Monteroni sfiora invece il pareggio con una punizione di Madaro che colpisce la traversa pareggiando il conto dei legni. Il risultato non cambia e la Cedas porta a casa altri tre punti importanti. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • settimana

    Non c'è il traghetto per la Grecia: centinaia di passeggeri bloccati a Costa Morena

  • Cronaca

    "La nave non aveva i permessi, perdita di credibilità per il porto"

  • Cronaca

    Quattro assalti armati in quattro mesi: due giovani incastrati dalle telecamere

  • Cronaca

    “Quel poliziotto asservito al gruppo criminale: riceveva anche cocaina”

I più letti della settimana

  • Traffico di droga, arrestato poliziotto di Brindisi: “Mille euro al mese in cambio di soffiate”

  • Muore nell'indigenza, i vicini lanciano una colletta: "Diamole degna sepoltura"

  • Litoranea nord al buio, famiglia inseguita da uomini incappucciati

  • Si fanno dare un passaggio e gli rubano l'auto con il cane all'interno

  • Nuovo assalto a un ufficio postale: pistola alla tempia di una impiegata

  • “Multata dai vigili subito dopo essere stata tamponata”

Torna su
BrindisiReport è in caricamento