Una super Happy Casa Brindisi doma Brescia: Banks fenomenale

I biancazzurri, dopo lo show di Roma, conquistano la seconda vittoria consecutiva (88-78). Grandi prove anche di Thompson, Stone, Martin, Brown

BRINDISI - Dopo la vittoria show a Roma, Brindisi, con un super Banks, si conferma anche contro la Leonessa Brescia, conquistando la seconda vittoria consecutiva (88-78). I biancazzurri hanno affrontato con carattere e personalità una delle squadre più acccreditate del campionato, reduce dalla vittoria in casa dell'Armani. 

L'inerzia del match, salvo qualche sporadico sussulto degli ospiti, è stata sempre dalla parte del roster di coach Vitucci, che fin dalle prime battute ha preso in mano le redini del gioco. Ma è nel secondo quarto, trascinata da Banks, autore di 20 punti nel giro di 10 minuti, che la New Basket costruisce un buon margine che riesce a difendere, con determinazione, fino alla sirena finale, rintuzzando i vari tentativi di rimonta di Vitali & co.

Detto di Banks (31 punti, 6/10 da 2, 5/7 da tre), come non rimarcare le sontuose prestazioni di Thompson (18 punti, 7/11 da due, 3/4 da tre), decisivo fra il terzo e l'ultimo periodo, Brown (15 punti), Ikangi, Martin e Stone, che alla suo esordio dopo l'infortunio ha mostrato la sua abilità al tiro (15 punti, 6/13 da due, 3/8 da tre). Nessuna nota stonata, insomma, fra le file dei biancazzurri, che con questa vittoria cancellano definitivamente il brutto esordio casalingo contro Cantù. 

Primo quarto

Brindisi parte con Brown, Banks, Martin, Thompson, Stone. Brescia risponde con Abass, Cain, Vitali, Lansdowne, Horton. Thompson “battezza” la sua partita con una tripla che dà a Brindisi il primo vantaggio. Coach Esposito punisce l’approccio molle dei suoi effettuando quattro cambi in un sol colpo, dopo appena tre minuti.

La “scossa” dà i suoi frutti, perché la Leonessa è più determinata in attacco e tiene sotto tiro la Happy Casa, fino a ripristinare il punteggio di parità (11-11 al 7’), dopo essere stata sotto di quattro. Thompson ha la mano calda e all’8’ va di nuovo a segno con una tripla. Spettacolare la schiacciata rovesciata con cui Brown, a 33 secondi dalla fine, dà un saggio delle sue qualità, realizzando il canestro del 17-20. Alla fine del quarto, Brindisi è avanti di due (20-18).

Secondo quarto

Nel secondo quarto parte meglio Brescia, che realizza il suo primo vantaggio (20-21 al 12’). Brindisi ricorre con insistenza alla soluzione del tiro dalla distanza. Al 13’ Banks, con una giocata da quattro, realizza i punti del sorpasso, per poi coronare, con due tiri liberi, un parziale di 6-0 (27-23). Trascinati da un super Banks, i biancazzurri consolidano il vantaggio (33-27 al 15’). L’atleta americano, irrefrenabile, al 16’ segna il suo 15esimo punto consecutivo, quello del + 9 (36-27).

A 4.38 dalla fine del quarto si fa vedere anche Ikangi, con la tripla del 39-32. A proposito di triple, continua lo show di Banks, che al 17’ realizza il canestro del 42-34, seguito da una schiacciata di Thompson e da un alley up di Brown, su assist dello stesso Thompson, che sanciscono un nuovo allungo della New Basket (46-34), attenta in difesa e micidiale nelle ripartenze. Alla fine del periodo, la Happy Casa ha un vantaggio di 10 lunghezze (49-39).

Terzo quarto

La Germani cerca di alzare i ritmi al rientro in campo dopo l'intervallo lungo, ma Brindisi non è da meno. Al 15', la Stella del Sud, ancora con l'irresistibile Banks, vola sul + 13 (61-49), ma Abass risponde subito dopo con un tiro da tre: l'inizio di un mini break da 8-0 che riapre i giochi (61-56 al 27'). I padroni di casa perdono lo smalto del secondo periodo, accusando un inevitabile calo fisico. Al 30', grazie a una tripla di Sacchetti, fra le due squadre c'è un solo possesso di distaco (65-62). Ma proprio allo scadere della frazione, Stone, da tre, restituisce ossigeno alla Happy Casa (70-62). 

Ultimo quarto

La Happy Casa nell'ultimo quarto continua a difendere con grande aggressività, resistendo ai tentativi di rimonta della Leonessa. Le azioni offensive sfociano quasi sempre in tiri dalla distanza, con alte percentuali realizzative. Lo dimostrano le triple con cui Stone mette la firma sui canestri del  + 7 (76-69) e del + 9 (78-69), al 35'. Con lucidità, i padroni di casa gestiscono il gap a loro favore. A 1.48 dalla fine Brindisi ha ancora un margine di nove punti (82-73). Coach Esposito chiama il timeout, ma a beneficiarne sono gli avversari, che con Thompson e Banks allungano ancora (86-73 al 39'). Negli ultimi 60 secondi, senza affanni, Brindisi porta a casa i due punti. Domenica prossima, durissimo banco di prova al PalaLido di Milano per i biancazzurri. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale sulla superstrada: lunedì i funerali del dipendente comunale

  • Omicidio Carvone: nuovi arresti per una sparatoria

  • Violento scontro fra auto e scooter a Brindisi: grave un 15enne

  • Bollo auto non pagato: condono per importi fino a 1000 euro

  • Schiva una coltellata e costringe il bandito a mollare il bottino

  • Minacce e fucilata tra i bambini prima dell'agguato mortale

Torna su
BrindisiReport è in caricamento