Torna "Il Mare che Unisce": veleggiata da Gallipoli a Valona

Chi ama navigare anche per impegno sociale e culturale, può partecipare alla terza edizione della manifestazione velica “Il Mare che Unisce”, organizzato da Uisp Lecce con il supporto della sezione vela nazionale dell'Unione italiana sport popolare

Chi ama navigare anche per impegno sociale e culturale, può partecipare alla terza edizione della manifestazione velica “Il Mare che Unisce”, organizzato da Uisp Lecce con il supporto della sezione vela nazionale dell'Unione italiana sport popolare, in programma dal 19 al 21 maggio 2016, coinvolgendo alcuni porti del Salento per gettare un ponte ideale con l'Albania Meridionale, lungo un percorso di 85 miglia da Gallipoli a Valona.

La crescita della manifestazione ha indotto Vincenzo Liaci, ideatore del progetto, a ridisegnarla creando tre diverse rotte: “Vele per la cultura” (Gallipoli-Santa Maria di Leuca-Saseno), “Vele verso il Sole” (Otranto-Saseno) ed infine “1° trofeo isola di Saseno”.  In particolar modo, sulla rotta di “Vele per la cultura”, il tempo e il ritmo saranno scanditi dai musicisti della “Banda Adriatica” che nell'ambito di un progetto a cura del Teatro Pubblico Pugliese porteranno in terra albanese sonorità balcanico-salentine. Una contaminazione in musica e oltre lo spartito delle note.

Tre giornate scandite da un insieme di eventi e iniziative, tra cui la più attesa: l'incontro con i bambini ospiti di un istituto per orfani di Valona. ti, infatti, anche nel 2016 porteranno un “mare” di doni (materiale didattico, magliette, giochi, ecc.) e al tempo stesso offriranno ai piccoli una indimenticabile veleggiata nello specchio antistante il porto di Vlora (in lingua albanese significa “nave”). Gli studenti del Liceo artistico di Valona realizzeranno la mostra dei propri lavori, che saranno esposti nel Palazzo della Cultura della città albanese. Le tre tele più belle saranno acquistate da Uisp Lecce a sostegno dei giovani artisti locali.

Ulteriore collaborazione quella con la scuola alberghiera di Valona, che organizzerà la festa di premiazione. In quell’occasione sarà ufficializzato il gemellaggio con alcuni istituti alberghieri del Salento. Per ulteriori informazioni contattare Vincenzo Liaci, ideatore del progetto “Il Mare che Unisce”, al seguente numero di telefono: 349.1662974.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore alla guida: autista accosta e poi si accascia, in salvo gli studenti

  • Banditi nel McDonald's del Brin Park affollato di bambini

  • Incendio in un condominio, in salvo persone bloccate

  • Lite fra vicini sfocia nel sangue: uomo preso a sprangate in testa

  • Oltre 40 grammi di cocaina nascosti in cucina: arrestato un operaio

  • Brindisi "Il porto più bello del mondo". Con i nuovi accosti e un parco urbano

Torna su
BrindisiReport è in caricamento