Niente rinforzi: è emergenza contro Bologna e Cremona. Clark out tre mesi

Entrano due nuovi soci nella Happy Casa Brindisi. Uno è l'imprenditore barese Primiceri. A giorni verrà presentato l’altro socio

BRINDISI - La notizia dell’ingresso di due nuovi soci importanti nella New Basket Brindisi contribuiscono a rendere meno pesante un periodo nero legato all’infortunio di Wes Clark ed alla trattativa sfumata nella tarda serata di ieri di tesserare un play maker di notevole valore che, a detta del presidente Marino “avrebbe riempito per anni il palazzetto”. Per bene che vada, però, Wes Clark potrebbe rientrare non prima di tre mesi. 

Il giocatore, cui è stato già riscontrato il distacco del tendine del muscolo del grande adduttore, sarà sottoposto ad ulteriori accertamenti sul finire della prossima settimana avendo deciso il responsabile del settore sanitario, dottor Dino Furioso, d’intesa con il dottore Peppino Palaia, di far assorbire completamente l’ematoma dell’arto infortunato, per avere più chiara e meglio decifrabile la lettura degli ulteriori esami strumentali. 

Nella corsa all’ingaggio di un play che sostituisse Clark già nelle prossime partite, lo staff tecnico e la società hanno rilevato che non erano disponibili immediatamente i giocatori che avrebbero fatto al caso dell’Happy Casa (il mese di dicembre del 2014 fu fatale anche al pivot Cedric Simmons, il cui infortunio compromise un campionato che avrebbe potuto rilanciare la New Basket ai vertici della classifica). 
Per superare questa situazione di emergenza, la squadra di coach Vitucci avrà bisogno dell’aiuto incondizionato del pubblico del PalaPentassuglia. Contro Bologna si gioca alle ore 21 (la gara sarà arbitrata da Carmelo Paternicò, Alessandro Nicolini, Gianluca Calbucci). In questa occasione, i “tifosi di una volta” sarebbero diventati protagonisti a sostegno della squadra. 

Sfumata la trattativa per l’ingaggio di Taylor

E’ sfumata anche l’unica trattativa condotta per l’ingaggio di Taylor Tyshawn, play guardia, ex finalista Ncaa nel 2012 con Kansas e lo scorso anno nella seconda lega turca con Anakent, fino a poco tempo fa in cabina di regia con Torino. Il giocatore, però, che non ha ancora chiuso la transazione con Torino, è rimasto in America e non sarebbe stato comunque disponibile per essere impiegato subito nell’Happy Casa Brindisi. Restano al vaglio della società almeno cinque altri giocatori di buon valore, ma con nessuno di questi si potrà chiudere una trattativa in così breve tempo, tanto da poterli schierare in campo sabato prossimo, nell’anticipo di campionato contro Bologna, ed il mercoledì successivo contro Cremona, considerato anche il periodo di festività natalizie.

1327090028-2

Jerome Dyson a Brindisi. Fake news

Nei giorni scorsi, negli ambienti del basket brindisino si è anche ipotizzato il ritorno a Brindisi di Jerome Dyson, già in forza alla New Basket nel campionato 2013-2014, attualmente facente parte del roster della formazione cinese dello Jiangsu Dragons.  Ma Dyson viaggia su somme di ingaggio fra i 40 ed i 50 mila dollari mensili, certamente non alla portata del budget New Basket Brindisi, ma anche di molte altre società. 

Dyson (ph V. Massagli)

L’accostamento di Dyson alla New Basket Brindisi, perciò, è da inserire nella categoria delle fake news che circolano con frequenza nel mondo della tifoseria di basket. Nelle due partite più delicate e decisive del campionato, pertanto, scenderà in campo una formazione in piena emergenza, proprio in coincidenza di incontri che avrebbero dovuto segnare il percorso dell’Happy Casa Brindisi nel seguito del campionato, e stabilire i possibili obiettivi importanti da raggiungere (Final Eight e play off).

L’imprenditore Primiceri nuovo socio 

Buone notizie, invece, giungono dalla società.  Con un comunicato stampa sarà ufficializzato a breve l’ingresso in società dell’imprenditore edile barese Maurizio Primiceri, presente anche nel del settore elettronico con la società Primiceri Group, con alle spalle esperienze di presidente della squadra di basket femminile barese e di recente anche in qualità di sponsor del Bari calcio. Maurizio Primiceri è anche noto alle cronache regionali per aver fatto parte del gruppo di società che ha finanziato la ristrutturazione del teatro Margherita di Bari. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ed è entrato a far parte della società anche un altro noto imprenditore della provincia di Brindisi, il cui nome circola da tempo negli ambienti del basket brindisino, perché già facente parte del gruppo di sponsor della squadra. Anche in questo caso, è rinviata a breve scadenza la presentazione del nuovo socio. La compagine societaria si rafforza, quindi, con l’ingresso di due nuovi soci nella speranza che la squadra 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aveva smarrito la bici e scritto un biglietto per ritrovarla: la polizia gliene regala una nuova

  • La spiaggia libera? E' mia, e me la gestisco io

  • Dal cantiere alle campagne: arrestati i vertici dell'Anonima rifiuti

  • Spaventoso incidente sulla strada provinciale: due persone ferite

  • Furti d'auto in trasferta: identificati e arrestati due brindisini

  • Cellino San Marco. Una nuova tenda pneumatica per la Croce Rossa di Puglia

Torna su
BrindisiReport è in caricamento