Scelta Pesaro per la Final Eight 2020. Ma ora cambiare format

Fare in modo che il calendario non penalizzi alcuna squadra per i turni di riposo, come accaduto alla Happy Casa

Una partita della Happy casa al palasport di Pesaro

Le Final Eight di Coppa Italia 2020 si svolgeranno dal 13 al 16 febbraio del prossimo anno nella splendida cornice del Palasport “Vitrifrigo” di Pesaro, che ha una capienza di oltre 10 mila posti a sedere. La Lega Basket di Serie A ha ufficializzato ieri le date e la sede per una manifestazione che lo scorso anno ha segnato il record di partecipazione di spettatori, anche grazie alla massiccia presenza dei tifosi brindisi giunti in massa a gremire gli spalti del Pala Mandela di Firenze.

La presenza di 22 mila spettatori nelle tre serate di gara, l’incremento del 6 per cento in più rispetto all’edizione precedente pari ad un aumento del 10 per cento in più di incassi, con un “tutto esaurito” nelle serate di sabato e domenica, ha fatto riflette la Lega Basket sull’opportunità di scegliere una sede che potesse offrire un maggiore numero di spettatori anche rispetto a Firenze, e la preferenza è andata a Pesaro che dispone di un impianto fra i migliori e più capienti d’Italia.

“Format” da cambiare

Scelta la sede più opportuna, tuttavia, la Lega Basket Serie A ora deve necessariamente soffermarsi a studiare una modifica del format che ha fatto fortemente discutere nella scorsa edizione, in cui proprio Happy Casa Brindisi, dopo aver giocato due partite consecutive contro Avellino e Sassari, stressanti sotto il profilo fisico e mentale, è stata costretta ad affrontare la finale contro Cremona che, invece, aveva riposato il giorno precedente. E’ un caso che non può più ripetersi ed è necessario studiare un nuovo format che possa consentire alle due squadre concorrenti di disputarsi la finale in pari condizioni di freschezza atletica e mentale.

Potrebbe interessarti

  • La banana, un fabbisogno giornaliero

  • Smettere di fumare: trucchi e consigli per dire addio al tabacco

  • Topi, sporcizia e inciviltà: il parco del Cillarese sprofonda nel degrado

  • Dopo Ferragosto, in forma con la dieta detox

I più letti della settimana

  • Scontro fra tre auto sulla strada per il mare: un morto e nove feriti

  • Parcheggiatore stroncato da infarto nella movida delle discoteche

  • Si apparta con la moglie di un detenuto: mamma e figli lo pestano

  • Tragedia in spiaggia: anziano perde la vita mentre fa il bagno

  • Furti nelle auto parcheggiate sulla costa: scoperti i responsabili

  • Posti in spiaggia "prenotati": la Capitaneria sequestra tutto

Torna su
BrindisiReport è in caricamento