Finale playoff: dubbi sulla prevendita. "Ipotesi biglietto nominativo"

A cinque giorni dalla gara di ritorno, ancora da stabilire i prezzi dei tagliandi per il settore ospiti e le modalità di vendita

BRINDISI – Non ci sono ancora chiare indicazioni sulla prevendita dei biglietti del match Agropoli-Brindisi, gara di ritorno della finale playoff per la promozione in Serie D che domenica prossima (9 giugno) andrà in scena presso lo stadio comunale Guariglia di Agropoli. A cinque giorni dalla partita, nessuna decisione riguardo ai prezzi dei tagliandi per il settore ospiti e alle modalità con cui questi verranno messi a disposizione della tifoseria biancazzurra. E in queste ore si sta facendo strada anche l’ipotesi del biglietto nominativo. E’ quanto emerge da un contatto telefonico fra il direttore generale della squadra salernitana, Giampaolo Gorelli, e un rappresentante del sodalizio di via Benedetto Brin, avvenuto stamani.  

“La società dell’Agropoli - afferma Gorelli - è stata bloccata dalla questura e dai carabinieri locali, dal prendere qualsiasi iniziativa riguardo la vendita dei biglietti destinati ai tifosi brindisini, per una questione di ordine pubblico, e in attesa delle disposizioni della riunione dell’osservatorio sulle manifestazioni sportive del Viminale. Per poter procedere bisognerà aspettare le decisioni e le loro direttive. Tra le probabili ipotesi il biglietto nominativo”.

“La società dell’Agropoli, per evitare qualsiasi fraintendimento,- precisa Gorelli - sarebbe ben lieta di ospitare quanti più sportivi brindisini possibili, ma non dipende dalla società stessa. Quindi, al momento, non possono ancora mettere in vendita i biglietti, fino a quando il Viminale non si sarà espresso in merito. Per quanto riguarda i tempi, normalmente il Viminale emette i comunicati il giovedì. Tra l’altro, si è verificato un problema con il punto vendita individuato a Brindisi (di cui non ha riferito il nome)”.

Per questo dunque, spiega ancora il dirigente campano, se non si raggiungerà un accordo con il punto vendita in questione, “una volta avute le disposizioni dal Viminale, l’Agropoli farà venire a Brindisi un suo rappresentante che si metterà a disposizione per la vendita dei biglietti”. “Il prezzo non è stato ancora deciso  - conclude Gorelli - ed è inutile iniziare la vendita se non si hanno notizie definitive in merito”. I tifosi però fremono, desiderosi di mettersi in marcia in centinaia alla volta del Comune salernitano, forti della vittoria per 1-0 conquistata domenica scorsa, davanti ai 5mila dello stadio Fanuzzi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bomba, App di un brindisino emigrato a Londra dopo la laurea

  • Scontro fra auto e bici: muore infermiera, un arresto per omicidio stradale

  • Bomba, centro commerciale Le Colonne: il 15 dicembre apertura anticipata

  • Bomba: le direttive sull'evacuazione e l'elenco aggiornato delle vie

  • Ospedale Perrino, l'oncologa Palma Fedele premiata per empatia con le pazienti

  • Bombe, Torino: evacuati in 10mila. Il 15 dicembre toccherà ai brindisini

Torna su
BrindisiReport è in caricamento