Pugilato, campionati assoluti: la Rodio punta all'oro con Cristina Mazzotta

Lo storico sodalizio brindisino si è qualificato per il tredicesimo anno consecutivo alla massima competizione nazionale

Da sinistra, Nicola Causi, presidente Fpi Puglia e Basilicata, Lino Mazza, Cristina Mazzotta e Antonio Musio

BRINDISI - Per il tredicesimo anno consecutivo la Pugilistica A. Rodio Brindisi si qualifica alla fase finale dei campionati Italiani, in programma presso il palasport Giovanni Paolo II di Pescara da mercoledì 4 a domenica 9 dicembre. Lo storico sodalizio sarà rappresentato dall’atleta Cristina Mazotta (élite 75 chilogrammi) già campionessa italiana e vincitrice del prestigioso Guanto d’oro.

La società brindisina, capitanata da Guido Trane e condotta dai maestri Lino Mazza e Antonio Musio, punta all’ennesima medaglia di una Cristina Mazzotta assistita all'angolo dal maestro Antonio Musio-2gloriosa storia, per arricchire una bacheca già piena zeppa di titoli nazionali e internazionali.

Basti pensare che dal 1938 la Rodio sforna talenti che hanno scritto pagine di storia della nobile arte, con un occhio di riguardo per i giovani di famiglie meno abbienti che nel pugilato trovano una valvola di sfogo ai numerosi disagi fronteggiati quotidianamente, in difficili contesti sociali. Non a caso la Rodio si fregia del titolo di stella d’oro al merito del Coni, uno dei massimi riconoscimenti dello sport italiano.

Adesso le speranze di un nuovo successo sono riposte in Cristina Mazzotta, che negli ultimi mesi ha lavorato sodo presso la palestra della Rodio situata all’interno del PalaMelfi di via Ruta, per preparare al meglio l’importante appuntamento.

Il palasport abruzzese ospiterà la 96° edizione dei campionati italiani assoluti Maschili e la 17° dei femminili. Le donne gareggeranno a partire da domani (giovedì 5 dicembre).

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Caso Cucchi: lettera di minacce a una stazione dell'Arma di Brindisi

  • Cronaca

    Omicidio Vito Ferrarese: scarcerato l'ex vicequestore Antonacci

  • Cronaca

    Quando lo stalker è vicino di casa: brindisino finisce in carcere

  • social

    Elezioni 2019: ecco come si vota

I più letti della settimana

  • Incidente stradale nella notte: automobilista trovato morto all'alba

  • Traffico di cocaina, 18 arresti: forniture organizzate a Brindisi

  • Da 20 anni al carcere duro, prossimo alla laurea in Giurisprudenza

  • Controlli dei carabinieri: due arresti. Rinvenute anche due auto

  • Ospedale Perrino, donati gli organi di una donna morta a 62 anni

  • Minacciato e rapinato dell'auto: caccia ai banditi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento