Ringhiere divelte e muri abbattuti: vandalizzato il sentiero della Via Crucis

Vandali in azione nel sito di preghiera situata in contrada Castello di Alceste. Danneggiato anche l'impianto elettrico

Foto di Enzo Nannavecchia

SAN VITO DEI NORMANNI – Ringhiere divelte. Muretti abbattuti. Impianto elettrico danneggiato. Questo è lo scenario in cui si sono imbattuti i fedeli che giovedì pomeriggio (31 gennaio) si sono recati presso la Croce, un luogo di preghiera situato nelle campagne di San Vito dei Normanni, in contrada Castello di Alceste, di proprietà della parrocchia dell’Immacolata concezione. I vandali hanno preso di mira il percorso della Via Crucis.

Come detto, hanno distrutto le ringhiere che si trovano dalla parte della pineta, oltre ad accanirsi contro alcune stazioni. L’impianto elettrico, in alcuni punti, dovrà essere ripristinato. L’area sorge in prossimità del sito archeologico del Castello di Alceste che in passato, più volte, è stato oggetto di atti di vandalismo. I teppistelli, del resto, sanno di poter agire indisturbati, in una zona isolata e poco frequentata. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Sport

    Happy Casa Brindisi, controlli antidoping sino a notte fonda prima della partita

  • Cronaca

    Aree demaniali diventate discariche abusive: sequestri e denunce

  • Cronaca

    Due incendi in poche ore: danni ad auto di disoccupato e di pensionato

  • Cronaca

    Truffa e firma falsa per incassare 16mila euro: condannato avvocato civilista

I più letti della settimana

  • Terremoto al largo della costa tra Ostuni e Brindisi

  • Incidente stradale sulla Ostuni-Ceglie: famiglia in ospedale

  • Venditore ambulante aggredito dal branco: una donna lo difende

  • Rapinatori armati in azione nell'ufficio postale: impiegato colto da malore

  • Calciatore del Futsal sferra pugno all'arbitro: arrivano polizia e carabinieri

  • Rapina al Grande Albergo Internazionale: portiere imbavagliato da due banditi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento