rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Attualità

Polo Universitario: il benvenuto a 131 matricole in professioni sanitarie

È partito in presenza l'anno accademico 2021/2022 dei corsi di laurea in Infermieristica e Fisioterapia, della facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Bari, che hanno sede in piazza Di Summa

BRINDISI - È partito in presenza l'anno accademico 2021/2022 dei corsi di laurea delle professioni sanitarie della facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Bari che hanno sede nel Polo universitario brindisino “Vittorio Valerio” in piazza Di Summa. Ieri (13 dicembre) il saluto a 131 matricole: 86 iscritte a Infermieristica e 45 a Fisioterapia. 

Alla cerimonia di inaugurazione hanno preso parte il direttore amministrativo della Asl di Brindisi Caterina Diodicibus (che ha portato i saluti del direttore generale Giuseppe Pasqualone), il preside della Scuola di Medicina professor Alessandro Dell'Erba, la presidente della Interclasse Brindisi-Lecce-Tricase professoressa Anna Maria Sardanelli, il sindaco di Brindisi Riccardo Rossi, il vescovo Domenico Caliandro, il direttore didattico del Polo Pietro Gatti, la responsabile di sede e dirigente della formazione aziendale Sandra Fersini. Intervenuti anche i coordinatori e i tutor dei corsi e alcuni studenti che a nome di tutti hanno voluto portare il proprio messaggio di inizio anno accademico.

 “Siamo fieri di voi e della vostra scelta - ha esordito Caterina Diodicibus - mossa da grande passione: è un percorso di studio che richiede molto impegno, sia umano che professionale. La pandemia ci ha insegnato quanto sia importante il ruolo dei professionisti sanitari. Gli infermieri sono stati impegnati in diverse unità operative Covid nell'ospedale di Ostuni e al Perrino. Non da meno è stato il ruolo dei fisioterapisti che hanno lavorato non solo nei distretti, come di norma accade, ma anche nelle strutture post Covid che abbiamo allestito: a Mesagne, San Pietro Vernotico, Fasano e Ceglie Messapica sono stati curati in regime residenziale i pazienti che non avevano più necessità di cure ospedaliere. Vi auguro un percorso foriero di soddisfazioni: le scelte accademiche che avete fatto hanno uno sbocco certo”. 

Il direttore didattico del polo universitario, nonché direttore dell'Unità operativa complessa di Medicina interna del Perrino, Pietro Gatti, ha sottolineato che "per le professioni sanitarie negli ultimi quindici anni si è verificata una trasformazione storica: dal diploma siamo passati alla laurea. Gli infermieri e i fisioterapisti sono figure fondamentali nella gestione sanitaria. Hanno il contatto diretto con i pazienti, il loro lavoro non è solo manuale ma anche culturale e deve basarsi sull'empatia. Un approccio che si acquisisce e si rafforza attraverso lo studio. Per questo il legame tra il Polo di Brindisi e l'Università di Bari è importante e va consolidato". 

Polo UniBr -Saluto alle matricole (7)-2

"Con estremo piacere – ha affermato Alessandro Dell'Erba - porto a nome mio e del rettore Stefano Bronzini il saluto alle matricole. Questa cerimonia assume una rilevanza centrale perché credo nella sinergia tra la Asl e l'Università. Solo attraverso queste collaborazioni si determina lo sviluppo dei singoli territori e ci sono tutti i presupposti per un progetto ulteriore di crescita del Polo universitario di Brindisi, in linea con le esigenze della Asl". 

Sandra Fersini ha aperto le porte dell'azienda agli studenti. “Per me - ha spiegato - è un onore partecipare per la prima volta alla festa delle matricole che ha un valore simbolico e augurale per il futuro professionale e personale di voi studenti. La nostra Asl investe molto nella formazione universitaria poiché è convinta che porti una ricaduta in termini di qualità dei servizi e di efficienza delle prestazioni. La nostra sfida è quella di farvi acquisire delle competenze trasversali per rendervi duttili ai cambiamenti che il sistema sanitario sta affrontando. Sono a vostra completa disposizione per aiutarvi nel vostro percorso formativo. Vi auguro di cuore buon lavoro”.

Anche il sindaco di Brindisi ha voluto dare in bocca al lupo e buon inizio alle matricole, felice di offrire tutta la collaborazione necessaria per creare una città a misura di studente, grazie a importanti finanziamenti ottenuti dall’amministrazione comunale. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polo Universitario: il benvenuto a 131 matricole in professioni sanitarie

BrindisiReport è in caricamento