Attività e progetti portuali: incontro Legambiente, Adsp e Capitaneria

Confronto stamane considerato utile e positivo dalle parti. Convergenza su tre punti fermi

BRINDISI – A confronto questa mattina, 9 settembre, negli uffici di Brindisi dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale i rappresentanti di Legambiente Brindisi, il management della stessa Adsp e l’autorità marittima sui temi dell’impatto ambientale delle attività portuali, sui progetti e sulla sicurezza.

Hanno partecipato all’incontro il segretario generale dell’Adsp, Tito Vespasiani, il direttore del Dipartimento di esercizio dei porti di Brindisi e Monopoli, Aldo Tanzarella, il comandante della Capitaneria di Porto di Brindisi, capitano di vascello Giovanni Canu, il presidente di Legambiente Brindisi, Doretto Marinazzo, e il responsabile del Centro di azione giuridica di Legambiente, Stefano Latini.

L’Autorità di sistema portuale, con il supporto tecnico del comandante della Capitaneria, “ha illustrato i progetti di sviluppo infrastrutturale avviati e quelli in cantiere, evidenziandone finalità e obiettivi.  Si è discusso, inoltre, della movimentazione delle rinfuse nel porto e della nuova normativa relativa all’uso dei combustibili per la propulsione navale (la questione degli impianti di Gnl, ndr)”, spiega un comunicato.

“Al termine dell’incontro si è addivenuti ad una vision condivisa, incentrata su tre pilastri fondamentali e imprescindibili per tutti i convenuti: il rispetto per l’ambiente, lo sviluppo e la sicurezza del porto”, si legge ancora nella nota riepilogativa dell’incontro. In cui ci sono anche brevi dichiarazioni delle parti.

“La strada del dialogo è  lo strumento migliore per contemperare le esigenze e le necessità di tutti e per dissipare eventuali dubbi o incertezze – ha detto Tito Vespasiani - . L’ente portuale e lo storico circolo di Legambiente sono uniti dal medesimo impegno rivolto alla città di Brindisi e al suo porto, nell’ottica di un progetto di crescita e di sviluppo in totale armonia e nel pieno rispetto dell’ambiente.”

“Possiamo dirci assolutamente soddisfatti – dichiara a sua volta Doretto Marinazzo-. Abbiamo posto sul tavolo una serie di questioni e di domande a cui ci sono state fornite risposte precise e puntuali. Siamo stati accompagnati in porto e abbiamo potuto constatare come si opera nello scalo di Brindisi. Ringrazio per l’apertura al dialogo i vertici dell’Autorità di Sistema e il Comandante del porto.”

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carabiniere contromano, un morto e due feriti: arrestato

  • Cattivi odori dalla lavatrice: alcuni rimedi naturali per eliminarli

  • Incidente mortale sulla superstrada: lunedì i funerali del dipendente comunale

  • Falso allarme bomba: tribunale di Brindisi evacuato per due ore

  • Violento scontro fra auto e scooter a Brindisi: grave un 15enne

  • Temporali e scirocco: allerta meteo gialla per Brindisi e Salento

Torna su
BrindisiReport è in caricamento