Carovigno. Consorzio di Torre Guaceto ed Arif insieme contro gli incendi

La sorveglianza si svolgerà nel periodo di massima pericolosità per l’antincendio boschivo, dal 15 giugno al 15 settembre

CAROVIGNO - Prosegue e si rafforza la collaborazione tra l’ente gestore della Riserva naturale dello Stato e area marina protetta di Torre Guaceto e l’agenzia regionale per le attività irrigue e forestali.  Le due parti da sempre unite per la tutela della biodiversità e la lotta agli incendi boschivi, hanno appena sottoscritto una convenzione con la quale si impegnano ad aumentare i propri sforzi in favore dell’ambiente. Il consorzio di Torre Guaceto ha offerto ad Arif tre dei propri veicoli in comodato d’uso gratuito, in tutta risposta il secondo ente rafforzerà la vigilanza antincendio nell’area protetta. I tre veicoli ceduti dal consorzio fanno parte del parco auto in via di dismissione della Riserva, vista la recente sostituzione, ed il comodato d’uso, come la convezione, avrà durata triennale. La sorveglianza si svolgerà nel periodo di massima pericolosità per l’antincendio boschivo che, come decretato ogni anno dalla Regione Puglia, va orientativamente, dal 15 giugno al 15 settembre. L’attività si realizzerà attraverso due modalità, il punto fisso presso la torre aragonese ed i pattugliamenti in Riserva.  Non solo, con questa convezione, Arif fornirà al consorzio semi e piante autoctone in occasione delle iniziative di sensibilizzazione promosse dall’ente gestore che prevedano attività di piantumazione. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’accordo stretto nelle ultime ore porterà grandi benefici sia alla Riserva di Torre Guaceto che a tutte le altre aree a rischio incendio della zona perché, potendo contare sul supporto di tre veicoli aggiuntivi, il personale Arif potrà svolgere il proprio lavoro con più facilità. Il lavoro svolto ogni anno contro la distruzione degli ambienti naturali per mano incendiaria è estremamente importante. Benché si assumano tutte le precauzioni del caso, è sempre questione di attimi perché un piccolo rogo, che sia di matrice accidentale o dolosa, si trasformi in un incendio di vasta portata. E l’avvistamento tempestivo dei focolai è di importanza vitale per la tenuta degli ecosistemi di Torre Guaceto, così come per la sopravvivenza di una qualsiasi area più o meno naturale. Grazie all’attività di controllo del territorio protetto ad opera di Arif e al tempestivo intervento dei vigili del fuoco, infatti, sono stati numerosi, negli anni, gli incendi spenti prima che danneggiassero irrimediabilmente la Riserva. “Noi del Consorzio ringraziamo Arif per il rinnovato impegno – ha commentato Corrado Tarantino, presidente dell’ente di gestione dell’area protetta – da sempre Torre Guaceto può contare sul loro supporto e da quest’anno più che in precedenza”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sulla Brindisi-Bari, muore un motociclista brindisino

  • Scontro alla zona industriale, giovane motociclista perde la vita

  • Un contributo a fondo perduto fino a 40mila euro per gli artigiani

  • Virus: schizzano i contagi, chiuse altre scuole nel Brindisino

  • Altri 16 alunni positivi nel Brindisino: chiusa una scuola media

  • Covid, l'avanzata del virus in Puglia: aumentano i nuovi positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento