menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ceglie Messapica. Spesa solidale e voucher sociali per i cittadini in difficoltà

L'iniziativa comunale prenderà il via lunedì 30 marzo grazie alla collaborazione con la Protezione civile e le Caritas parrocchiali

CEGLIE MESSAPICA - Partirà lunedì 30 marzo, l'iniziativa "Spesa Solidale" organizzata dal Comune di Ceglie Messapica, in collaborazione con l’associazione di Protezione Civile “Kailia” e le Caritas parrocchiali. Una attività già sperimentata in altre realtà, per far fronte alle problematiche di cittadini e famiglie che, in questo particolare momento di emergenza, si trovano in uno stato di necessità e di forte bisogno. L’iniziativa vedrà protagoniste tutte le attività commerciali locali autorizzate alla vendita di generi alimentari e beni primari che vorranno aderire al progetto e tutti i cittadini che credono nel valore della solidarietà.
 
La proposta è di predisporre, in ciascun punto vendita aderente, un carrello simbolico all’interno del quale i singoli clienti possano donare generi alimentari e beni primari (prodotti alimentari a lunga conservazione, prodotti per la prima infanzia, prodotti per l’igiene personale e della casa). Alla fine di ogni giornata, dal lunedì al giovedì, i volontari della Protezione Civile, all’uopo autorizzati, muniti di un tesserino di riconoscimento e divisa, provvederanno alla raccolta dei beni alimentari e primari donati e alla distribuzione degli stessi ai centri  Caritas di ciascuna Parrocchia del territorio: il  lunedì a San Rocco, il matedì a Maria Immacolata, il mercoledì alla SS Assunta ed il giovedì a San Lorenzo.

 I beni consegnati alle Parrocchie saranno poi distribuiti in pacchi alle famiglie e persone in difficoltà che ne faranno richiesta alle Caritas di riferimento o ai servizi sociali comunali, che opereranno in piena sinergia, attenendosi scrupolosamente alle disposizioni impartite dalle Autorità per la gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.
 
Le attività commerciali locali, autorizzate alla vendita di generi alimentari e beni primari, possono aderire all'inziativa compilando un modulo che sarà consegnato oggi, sabato 28 marzo, dai volontari della Protezione Civile, che provvederanno a restituirlo al Comune.
Il modulo di adesione sarà comunque scaricabile in qualsiasi momento dal sito istituzionale del Comune e dovrà essere restituito a mezzo posta elettronica ordinaria a protocollo@ceglie.org o a mezzo posta elettronica certificata a area.sociale@pec.comune.ceglie-messapica.br.it.
 
Dopo l’adesione il Comune divulgherà, tramite il canale istituzionale, una lista, completa di indirizzi e riferimenti, degli esercizi che avvieranno la “Spesa Solidale”, in modo da permettere ai donatori di conoscere tale possibilità. L’elenco potrà essere costantemente implementato a seguito delle sopraggiunte richieste di adesione degli esercizi commerciali. Gli esercizi commerciali aderenti al progetto riceveranno una locandina da affiggere all’ingresso dell’esercizio, per informare i clienti della possibilità di offrire un contributo nell’ambito dell’iniziativa.
 
In aggiunta a ciò. il Comune consegnerà alle  Parrocchie voucher sociali per un valore totale di 2 mila euro, affinchè ciascuna Caritas possa distribuirli ai nuclei familiari più bisognosi, segnalati dai servizi sociali, per l’acquisto di prodotti freschi (frutta, verdura, carne) o farmaci urgenti, non compresi nei generi donati. I voucher potranno essere utilizzati all’interno di un circuito di esercizi commerciali della città, già affiliati, presso cui è possibile acquistare i beni di prima necessità (alimenti e farmaci), articoli per la prima infanzia. L’elenco dei punti affiliati sarà fornito a ciascuna Parrocchia. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il razzo spaziale cinese cade vicino alle Maldive: Puglia "risparmiata"

social

Festa della mamma: quando si festeggia e perché

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento