Giovedì, 18 Luglio 2024

"La partita con mamma e papà": il carcere di Brindisi ospita i figli di alcuni detenuti

Ping pong, calcio, abbracci e tanti sorrisi. Alcune immagini dell'evento che ha avuto luogo ieri (13 giugno) presso la Casa circondariale

BRINDISI - Si è tenuta ieri (13 giugno), presso la Casa circondariale di Brindisi, l'iniziativa intitolata La partita con mamma e papà. Protagoniste le famiglie di alcuni detenuti, che si sono potute riuninere per trascorrere due ore di svago all'interno della struttura penitenziaria. 

Nel video, è possibile ascoltare il saluto proposto dalla dirigente penitenziaria Valentina Meo Evoli, insieme ad alcune delle attività svolte nel corso del pomeriggio (senza inquadrare i volti),

L'evento è stato organizzato dall’associazione Bambini senza sbarre Ets in collaborazione con il Ministero della Giustizia, Dipartimento dell’Amministrazione penitenziaria, ed insieme a "Carceri aperte" si inscrive nella campagna europea "Non un mio crimine ma una mia condanna" del network internazionale Cope (Children of prisoners europe). 

Per lo svolgimento dell'iniziativa è stato assenziale anche il lavoro svolto dalla cooperativa sociale Eridano, partner del progetto "Il carcere alla prova dei bambini e delle loro famiglie - applicazione della Carta dei diritti  dei figli di genitori detenuti", selezionato da "Con i bambini" nell'ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile.

Una carezza senza sbarre, i bambini abbracciano le mamme e i papà detenuti 

Video popolari

BrindisiReport è in caricamento