menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cittadini a spasso nonostante le ordinanze: 10 denunce a Ostuni

Anche nella Città’ Bianca intensificati i controlli della PoliIa Locale. Identificate 100 persone

OSTUNI- La Polizia Locale di Ostuni continua, senza soluzione di continuità, a presidiare il territorio comunale svolgendo, in maniera serrata e capillare, un’attività di controllo sull’osservanza delle misure disposte dai Decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri in materia di contenimento del virus Covid-19.

Oramai da settimane, a decorrere dal primo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dell’8 marzo 2020, tutte le energie e le risorse umane di cui si compone il Comando di Polizia Locale di Ostuni sono state destinate solo ed esclusivamente ad attività esterne volte alla prevenzione, al contrasto ed al contenimento del diffondersi del virus Covid -19 su tutto il territorio comunale.

In particolare, per diversi giorni, sin dalle prime ore del mattino e fino a tarda serata, si sono controllati, quotidianamente, tutti i treni e tutti gli autobus extraurbani, a lunga percorrenza, in transito da Ostuni e che hanno effettuato la fermata in Ostuni. Nell’ambito dei suddetti controlli il personale della Polizia Locale ha identificando tutte le persone che sono scese ad Ostuni, segnalandole agli uffici preposti della Asl per i dovuti controlli sull’osservanza delle quarantene.

Sono stati effettuati oltre 1000 controlli alle attività commerciali presenti sul territorio comunale, oltre 100 controlli ai veicoli in transito lungo le strade comunali e provinciali e sono stati controllati svariati pedoni. Dai controlli, allo stato effettuati, sono emerse responsabilità di carattere penale a carico di utenti che non hanno rispettato le misure ministeriali volte al contenimento del contagio e, di conseguenza, fino ad oggi, sono state denunciate all’Autorità Giudiziaria ben 16 persone.

I suddetti controlli proseguiranno con la stessa intensità anche nei prossimi giorni al fine di evitare spostamenti della popolazione che non siano dettati da esigenze di lavoro, motivi di salute e stati di necessità. I motivi giustificativi a supporto dello spostamento continueranno ad essere autocertificati attraverso l’utilizzo di stampati che, ove non siano nella disponibilità degli utenti, verranno forniti dagli operatori di Polizia Locale, fatti compilare e ritirati al momento del controllo. Sulle dichiarazioni rilasciate ai pubblici ufficiali operanti verranno effettuati successivi accertamenti volti a verificarne la veridicità. L’accertamento del rilascio di dichiarazioni mendaci da parte della persona controllata comporterà la denuncia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Attualità

Il razzo spaziale cinese cade vicino alle Maldive: Puglia "risparmiata"

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid in Puglia, prosegue il calo dei posti letto occupati

  • Attualità

    Il razzo spaziale cinese cade vicino alle Maldive: Puglia "risparmiata"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento