EasyJet riattiva i collegamenti: volo Brindisi-Ginevra dal 16 giugno

La compagnia inizialmente volerà da otto aeroporti con voli nazionali che collegheranno Milano Malpensa con Palermo, Catania, Bari, Napoli, Lamezia Terme, Cagliari e Olbia

BRINDISI - La easyJet è pronta a riattivare i collegamenti con l’aeroporto di Brindisi in vista della ripartenza a pieno regime (o quasi) del traffico aereo nazionale e internazionale a partire dal prossimo 3 giugno, quando riapriranno tutti gli scali italiani. Dal 16 giugno, in particolare, a cadenza settimanale, è previsto un collegamento da Brindisi e Ginevra. La compagnia low cost inizialmente volerà da otto aeroporti con voli nazionali che collegheranno Milano Malpensa con Palermo, Catania, Bari, Napoli, Lamezia Terme, Cagliari e Olbia. 

L’aspettativa è quella di “aumentare progressivamente le rotte – si legge in una nota della easyJet - man mano che le restrizioni saranno allentate e in linea con la domanda di viaggio da parte dei propri clienti”. “Durante il periodo di sospensione delle operazioni – assicura la compagnia - gli aeromobili sono stati mantenuti in modo da essere pronti a ripartire non appena fosse stato possibile. Dallo scorso 6 maggio è tornato operativo anche il training centre di Malpensa, dove i piloti easyJet hanno ripreso le attività di addestramento”.

Le misure anti contagio

Nel rispetto delle misure anti contagio, easyJet ha previsto “l'obbligo per i passeggeri e il personale di cabina e di terra di indossare la mascherina e la sospensione del servizio di ristorazione a bordo per limitare i contatti e gli spostamenti durante la fase di volo. Inoltre, tutti gli aerei saranno dotati di dispositivi sanitari di scorta, tra cui mascherine, guanti e disinfettante per le mani, a disposizione di passeggeri ed equipaggio, in caso di necessità”.

La compagnia fa inoltre sapere che “gli aeromobili saranno quotidianamente sottoposti a una pulizia approfondita, oltre a quella prevista normalmente, e a una sanificazione integrale della cabina che garantisce la protezione delle superfici dai virus per almeno 24 ore. Tali misure sono state individuate e definite in accordo con le autorità aeronautiche Icaoed Easa, nel pieno rispetto delle indicazioni delle autorità nazionali competenti e in linea con le norme di tutela della salute”.

Gli aerei di easyJet sono già dotati di una tecnologia di filtraggio all'avanguardia. I filtri antiparticolato ad alta efficienza purificano il 99,97% dei contaminanti presenti nell'aria della cabina, compresi virus e batteri. Si tratta degli stessi sistemi di filtraggio utilizzati negli ospedali. Attraverso questi filtri l'aria della cabina viene cambiata ogni 3-4 minuti.

“Siamo molto contenti di poter finalmente tornare a volare in Italia, anche se inizialmente con un numero ridotto di collegamenti. Il trasporto aereo è un servizio fondamentale e svolgerà un ruolo cruciale nella ripresa dell’economia del Paese, consentendo la mobilità di persone e aziende – commenta Lorenzo Lagorio, Country Manager di easyJet Italia –. easyJet continuerà a lavorare in sinergia con gli aeroporti e con le autorità competenti per garantire alle persone di potersi spostare in sicurezza e riprendere a pianificare i propri viaggi di piacere e di lavoro”.

easyJet_A320neo_Decollo-2

Aeroporti di Puglia: "Tornate con fiducia sia in aeroporto che in volo"

“L’odierno annuncio della ripresa dei voli tra Bari e Milano Malpensa e tra Brindisi e Ginevra è accolto con grande soddisfazione ed entusiasmo –  dichiara Tiziano Onesti, Presidente di Aeroporti di Puglia. Un segno importante per la nostra organizzazione alla quale esprimo il più forte apprezzamento per come è stato affrontato il periodo di lockdown ”.

“Mai come in questo momento avvertiamo forte la necessità di ristabilire quanto prima condizioni di normalità, ancorchè in modo graduale e consapevole, per gli spostamenti tra importanti aree del nostro Paese e dell'Europa. Con l’auspicio che presto possano crearsi i presupposti per un ulteriore ampliamento dell’offerta, soprattutto di quella internazionale. Ringraziamo easyJet e tutti gli stakeholder, pubblici e privati, che hanno favorito la riprogrammazione dei voli verso la nostra regione. Siamo convinti che tutto ciò favorirà la ripresa dei flussi turistici che tanta importanza rivestono per l’economia della Puglia, regione che - grazie agli sforzi effettuati ad ogni livello - sta facendo fronte all'emergenza in modo lucido e consapevole divenendo una terra certamente attrattiva anche in una fase di allarme sanitario.  Invitiamo i passeggeri a tornare con fiducia sia in aeroporto che in volo, adottando in modo responsabile tutte le misure e i protocolli necessari a garantire la massima sicurezza di quanti, operatori e viaggiatori, formano la variegata comunità aeroportuale”.
 

Le misure in aeroporto

Per proteggere gli altri passeggeri e il personale di terra in aeroporto, i clienti potranno utilizzare il nostro sistema automatico di deposito bagagli per il check-in dei loro bagagli da stiva. Negli aeroporti in cui il sistema automatico di deposito bagagli non è disponibile saranno posizionati appositi schermi protettivi presso le nostre postazioni di check-in. Ai passeggeri verrà chiesto di presentare e scannerizzare autonomamente i propri documenti, in modo che il personale di terra e di cabina non debba maneggiarli durante l'imbarco. easyJet invita già tutti i clienti a effettuare il check-in online e a scaricare la carta d'imbarco sul proprio smartphone oppure a stampare le carte d'imbarco prima di arrivare in aeroporto.  Inoltre, il nostro personale di terra indosserà sempre guanti e mascherine durante il trasporto dei bagagli dei passeggeri dall’aeroporto all'aereo e viceversa.

Ulteriori raccomandazioni per gli aeroporti indicano l’adozione di apposite misure, come l'uso di mascherine, moduli di autodichiarazione sul proprio stato di salute da compilare prima della partenza e screening della temperatura. La compagnia aerea sta lavorando con tutti gli aeroporti in cui opera per capire quali misure saranno adottate per proteggere i passeggeri.

Distanziamento sociale

Il distanziamento sociale sarà necessario in aeroporto, ai gate e durante l'imbarco. A bordo, dove possibile, l'equipaggio inviterà i passeggeri a sedersi a distanza dagli altri che non viaggiano con loro. easyJet continuerà a lavorare con le autorità nazionali competenti per rivedere e valutare quali misure saranno necessarie sul lungo termine.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz della Polizia contro la Scu: otto arresti fra Brindisi e Mesagne

  • Covid: 12 positivi dopo un ricevimento, chiuso un asilo nido

  • Incidente in campagna: padre con la motozappa travolge il figlio

  • Prima svolta, indagato il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Scu, estorsioni nelle campagne: “Un euro per ogni quintale di grano prodotto”

  • Ospedale Perrino: la gestione dei parcheggi in mano alla Scu

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento