Insediata la consulta per i diritti delle persone con disabilità

Sarà parte attiva in tutte le iniziative comunali in materia di disabilità, offrendo pareri sui provvedimenti da adottare nelle sedi istituzionali

FRANCAVILLA FONTANA - Si insedia ufficialmente a Francavilla Fontana la consulta permanente per i diritti delle persone con disabilità. A tre anni dall’approvazione in consiglio comunale del regolamento che disciplina questo organo collegiale, prende forma un altro strumento che pone al centro delle proprie attenzioni i diritti. La presidenza della consulta è stata affidata a Massimiliano Itta, componente del direttivo dell’associazione Onlus “Il bene che ti voglio”. Completano l’organigramma la vicepresidente Lucia Andriulo della Fortitudo Basket e Romina Cassano in rappresentanza dell’ambito territoriale Brindisi 3.

L’assemblea è composta, oltre che dagli organi dirigenziali, dalle docenti Antonella Saponaro del secondo comprensivo, Filomena Zecca dell’Iiss Lilla, Alessandra Ferrara dell’ITes Calò, Grazia Lacorte del liceo scientifico Ribezzo, Mariella Bonifacio dell’Itst Fermi, Anna Teresa Ribezzo del primo comprensivo e Greta Ruggiero del terzo comprensivo. Sono inoltre presenti nell’organo collegiale Angela Vitale e Rosita Nisi del distretto sanitario Brindisi, Davide Olive della Fortitudo Basket Francavilla, Simona Bello di Elia’s Sport Center, Anna della Corte della cooperativa “Verso l’infinito”, Alessio Sardiello della Prociv Arci, Monica Alessandra Guido dell'ufficio servizi sociali e i membri di diritto Maria Passaro e Giuseppe Bellanova, rispettivamente nel ruolo di assessora ai servizi sociali e presidente della commissione servizi sociali.

“La nostra città accoglie la Commissione permanente per i diritti delle persone con disabilità – dichiara l’assessora ai servizi sociali Maria Passaro – si tratta di un tassello importante per il rispetto dei diritti di tutti. L’amministrazione comunale ha dimostrato sin dal suo insediamento una grande attenzione al tema dell’inclusione sociale, come ad esempio nel caso della procedura ancora in corso che condurrà all’elezione del primo garante per i diritti delle persone con disabilità e l’approvazione del piano per l’eliminazione delle barriere architettoniche. Più in generale stiamo attuando una serie di misure di protezione che mettano al centro della nostra azione amministrativa la persona. Auguro al presidente Massimiliano Itta e a tutta la commissione un buon lavoro.”

La consulta si fonda su un modello partecipativo di confronto, valutazione, condivisione, studio e impulso delle azioni, anche innovative, per garantire il rispetto dei diritti delle persone con disabilità e delle rispettive famiglie. Lo scopo principale di questo organo è quello di promuovere, in sinergia con l’amministrazione comunale, la qualità della vita dei cittadini e delle cittadine con disabilità attraverso tutte quelle iniziative volte alla rimozione delle barriere culturali e fisiche, favorendo le condizioni di pari opportunità, nel contesto della scuola, del lavoro, del tempo libero ed in generale nella vita sociale. La consulta sarà parte attiva in tutte le iniziative comunali in materia di disabilità, offrendo pareri sui provvedimenti da adottare nelle sedi istituzionali. Intanto, prosegue il percorso che condurrà all’elezione del primo garante delle persone con disabilità. Donne e uomini interessati a ricoprire questo incarico avranno tempo sino al prossimo 16 novembre per presentare la propria candidatura nelle modalità indicate sul sito internet istituzionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio durante il rifornimento: in fiamme il distributore Ip di Sant'Elia

  • Non torna a casa: trovato senza vita in auto in aperta campagna

  • Positivi e tamponi nel Brindisino: i dati nei Comuni. Trend in crescita

  • Diffonde immagini intime di una donna: arrestato per revenge porn

  • Covid, Puglia: la curva non si abbassa, 32 nuovi decessi

  • Coronavirus, stabili i nuovi positivi in Puglia. Cinque decessi nel Brindisino

Torna su
BrindisiReport è in caricamento