Fasano, Don Guanella: bando per due volontari servizio civile

Si dovranno occupare dei bambini ospiti delle comunità residenziali del Sacro Cuore per 25 ore settimanali

FASANO - Anche per quest’anno le Comunità Residenziali del Sacro Cuore dell’Opera Don Guanella di Fasano offrono la possibilità ai giovani di fare un’esperienza di volontariato al fianco di minori in difficoltà familiare e sociale.

È stato, infatti, pubblicato il bando per la selezione di due volontari del Servizio Civile Universale riservato a persone tra i 18 ed i 28 anni (di fatto fino ai 29 non compiuti) presso il Centro Socio Educativo Diurno (Csed) “L’isola che c’è”, gestito dai guanelliani, in via Matarano di Fasano, nell’ambito del progetto denominato “Luoghi animati”

Il servizio civile volontario consisterà, nell’aiutare i minori ospiti del Csed, in affiancamento agli educatori titolari, nello svolgimento delle attività didattiche post-scolastiche ed in quelle più prettamente educative e formative, per esempio laboratorio di piccolo artigianato o laboratorio di lettura ad alta voce.

L’impegno settimanale è di 25 ore per 12 mesi a partire dalla presa di servizio. È previsto un rimborso spese pari a circa 440 euro al mese. Le domande, da presentarsi entro e non oltre il 10 ottobre 2019, possono essere inoltrate esclusivamente in modalità online visitando il sito www.cescproject.org che rimanda al sito della Presidenza del Consiglio dove sarà possibile compilare il proprio form. Ulteriori info e chiarimenti allo 080.4413037 o al 333.1492453 il lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 09:00 alle ore 12:00.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale sulla superstrada: lunedì i funerali del dipendente comunale

  • Omicidio Carvone: nuovi arresti per una sparatoria

  • Violento scontro fra auto e scooter a Brindisi: grave un 15enne

  • Bollo auto non pagato: condono per importi fino a 1000 euro

  • Schiva una coltellata e costringe il bandito a mollare il bottino

  • Minacce e fucilata tra i bambini prima dell'agguato mortale

Torna su
BrindisiReport è in caricamento