Giovedì, 5 Agosto 2021
Attualità

Il Consiglio comunale approva il Piano per la mobilità ciclistica e ciclopedonale

Presentato inoltre "Città Smart in Blu", il progetto finalizzato ad aiutare le famiglie dei bambini con disturbi dello spettro autistico

OSTUNI - Il Consiglio comunale di Ostuni ha approvato ieri (1 febbraio) il Piano per la mobilità ciclistica e ciclopedonale (Pmcc) già adottato con delibera di Giunta numero 158 del 14 luglio 2020 e pubblicato per il periodo delle osservazioni pubbliche. Il Pmcc, inquadrato nel più ampio Piano per la mobilità sostenibile (Pums), sviluppa gli obiettivi strategici per la mobilità urbana ed extraurbana con la formazione di una rete ciclabile e ciclopedonale continua e interconnessa che favorisca non solo la domanda di ciclabilità basata sui percorsi cicloturistici, ma anche supporti lo spostamento di una quota del traffico urbano motorizzato verso modalità di fruizione urbana più sostenibile in raccordo con gli attrattori che il territorio presenta e in linea con gli obiettivi fissati nell'Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite, al fine di avviare nuovi modelli di sviluppo per rendere le città e gli insediamenti umani inclusivi, sicuri, duraturi e sostenibili. "L'approvazione del Pmcc consente al  di Ostuni di avere il requisito di accesso ai bandi per il finanziamento di opere pubbliche di infrastrutturazione della mobilità sostenibile, anche di prossima scadenza, - riferisce il sindaco Guglielmo Cavallo - e concretizza le azioni di governance intraprese dall'Amministrazione nell'ambito del settore urbanistico in tema di mobilità sostenibile".

Ostuni città smart in blu

Presentato invece oggi (martedì 2 febbraio) presso palazzo San Francesco "Città Smart in Blu", il progetto finalizzato ad aiutare le famiglie dei bambini con disturbi dello spettro autistico. Promosso dall'associazione di volontariato "Il bene che ti voglio" e dalla sezione provinciale di Confesercenti. Anche Ostuni, quindi, entra a far parte della rete dei Comuni che in Provincia di Brindisi hanno aderito all'iniziativa. Il progetto prevede l'introduzione del "pass di cortesia", un adesivo che va esposto in maniera immediatamente visibile all'ingresso delle attività commerciali che aderiscono all'iniziativa. L'obiettivo è quello di consentire ai soggetti autistici l'accesso facilitato, evitando estenuanti attese in fila che, soprattutto durante questo particolare momento storico, potrebbero avere ripercussioni sull'equilibrio emotivo e comportamentale. L'adesione al progetto "Città Smart in Blu" prevede inoltre la sottoscrizione di un protocollo d'intesa tra il Comune di Ostuni e la Onlus "Il bene che ti voglio", attraverso cui s'intende far conoscere alla comunità locale le tante difficoltà che bambini e ragazzi autistici, assieme alle loro famiglie, affrontano ogni giorno. Infine, tra le attività previste dal Protocollo, rientra anche l'erogazione di specifici corsi di formazione rivolti ai commercianti e alle varie categorie professionali che più di frequente interagiscono con famiglie con bimbi e ragazzi autistici. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Consiglio comunale approva il Piano per la mobilità ciclistica e ciclopedonale

BrindisiReport è in caricamento