menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Va a riposo anche Nino Boellis, l'autista dei sindaci di Brindisi

A 67 anni, e dopo 40 di servizio, è giunto il momento di cedere il volante dell'auto più importante del municipio di piazza Matteotti

BRINDISI - Con un titolo di pensione rigorosamente targato Fornero, va oggi a riposo a 67 anni di età e dopo 40 di servizio anche il più anziano tra gli autisti del Comune di Brindisi, Giovanni Boellis, da tutti conosciuto come Nino, made in Paradiso. E' lui che ha guidato l'auto blu più importante di palazzo di città, quella riservata ai sindaci. Boellis aveva cominciato la sua storia di autista di rappresentanza con Giovanni Antonino, poi con il commissario prefettizio arrivato dopo la cosiddetta "Tangentopoli brindisina", Bruno Pezzuto, quindi era stato l'autista di Domenico Menitti. E a seguire di Mimmo Consales e di Angela Carluccio, con i vari intermezzi dei ripetuti commissariamenti, sino alla gestione di Santi Giuffrè. Probabilmente ne avrebbe tante di storie aneddoti da raccontare, Giovanni Boellis, che da domani guiderà solo la propria, di auto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Attualità

Il razzo spaziale cinese cade vicino alle Maldive: Puglia "risparmiata"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento