rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Attualità

Porto e aeroporto di Brindisi, Capitaneria ed Enav si coordinano

Sottoscritta la nuova "Lettera di operazioni", che riguarda le procedure di coordinamento da applicare durante le attività e i movimenti portuali che possono interferire con gli aeromobili

BRINDISI - Oggi, 14 febbraio, presso la sede della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Brindisi, è stata sottoscritta dal capo del compartimento marittimo di Brindisi, capitano di vascello Luigi Amitrano, e dalla responsabile della torre di controllo dell’aeroporto di Brindisi, Laura Delvecchio, la nuova “Lettera di operazioni” contenente le informazioni sui mezzi di comunicazione e le procedure di coordinamento da applicare durante le attività ed i movimenti portuali che possono interferire con gli aeromobili che impiegano lo scalo brindisino nel corso delle manovre di atterraggio e decollo.

A seguito del recente innalzamento dei limiti di “air draft” per l'ormeggio delle navi nel porto medio di Brindisi, messo a punto da un gruppo di lavoro composto da Capitaneria di Porto di Brindisi, Autorità di Sistema Portuale, Corporazione Piloti del Porto di Brindisi, Aeroporti di Puglia, Enac ed Enav, si è reso infatti necessario adeguare le procedure operative di gestione e coordinamento delle operazioni tra la torre di controllo e la sala operativa della Guardia Costiera.

Il rapporto di collaborazione tra Capitaneria di Porto di Brindisi ed Enav, consolidatosi nel corso degli anni, mira quindi ad accrescere le rispettive capacità di intervento attraverso il rapido scambio di dati ed informazioni tra le due organizzazioni, da sempre impegnate nel garantire elevati standard di sicurezza nel settore dei trasporti marittimi ed aerei.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porto e aeroporto di Brindisi, Capitaneria ed Enav si coordinano

BrindisiReport è in caricamento