Progetto porto Villanova: chieste integrazioni su impatto lavori

Procedura di eventuale sottomissione a Via sospesa in attesa dei nuovi elaborati della CR Costruzioni

OSTUNI – Momentaneamente sospesa la procedura di verifica della sottomissione a Valutazione di impatto ambientale per il progetto del nuovo porto di Villanova: la società proponente, la CR Costruzioni, ha infatti chiesto a fine luglio 90 giorni di tempo per ottemperare alle integrazioni richieste dalla Commissione Via-Vas del Ministero dell’Ambiente, in deroga ai 45 giorni normalmente previsti dalle procedure stesse.

Su richiesta del coordinatore della sottocommissione Via, a seguito alle attività di analisi e di valutazione della documentazione presentata ed in seguito alla riunione del 18 luglio scorso, la società di Ceglie Messapica deve approfondire le modalità di gestione ed il bilancio dei materiali prodotti nella fase di cantiere sia a terra che in mare, come previsto dalla normativa vigente.

progetto porto di villanova 2-2

Inoltre, deve fornire il progetto di dragaggio in mare dei sedimenti marini con le indicazioni sulla gestione degli stessi; elaborare il progetto di monitoraggio per tutte le componenti ambientali coinvolte nella fase di cantiere e per le attività di dragaggio dei sedimenti marini; indicare le modalità di gestione dei rifiuti prodotti in ambito portuale; indicare le misure di mitigazione eventualmente previste nella fase di cantiere in relazione all’adiacente posidonieto del “Sic Ita 9140005 Torre Guaceto”, che dista 200-300 metri dal molo foraneo di villanova.

Infine, la CR Costruzioni deve approfondire le modalità di prelievo e trasporto del materiale dragato, specificando le componenti ambientali coinvolte e utilizzando un modello di simulazione per la stima della diffusione in mare dei sedimenti e dell’aumento della torbidità, in particolare in relazione all’adiacente posidonieto. Il termine per la presentazione delle integrazioni è quindi in scadenza nelle prossime settimane.

Il progetto della CR Costruzioni, che si è aggiudicato l’intervento della ristrutturazione e della messa in sicurezza del porto di Villanova, per farne la porta di accesso del diporto nautico all’Alto Salento e alla Valle d’Itria, prevede importanti interventi sulle opere foranee e il riassetto pressoché totale delle strutture di servizio e dell’arredo urbano dell’area portuale della principale delle marine di Ostuni.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carabiniere contromano, un morto e due feriti: arrestato

  • Cattivi odori dalla lavatrice: alcuni rimedi naturali per eliminarli

  • Incidente mortale sulla superstrada: lunedì i funerali del dipendente comunale

  • Falso allarme bomba: tribunale di Brindisi evacuato per due ore

  • Violento scontro fra auto e scooter a Brindisi: grave un 15enne

  • Temporali e scirocco: allerta meteo gialla per Brindisi e Salento

Torna su
BrindisiReport è in caricamento