menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Oss precari, Fp Cgil: "Proroga immediata di tutti i contratti"

Pancrazio Tedesco esorta la Regione a cogliere le opportunità che si aprono con il decreto Mille proroghe

Il sindacato Fp Cgil chiede l’immediata proroga dei contratti dei 141 operatori socio sanitari della provincia di Brindisi che dal prossimo 31 gennaio rischiano di restare senza lavoro. Il segretario generale Pancrazio Tedesco esorta la regione a cogliere l’opportunità che si è aperta con il cosiddetto decreto “Milleproroghe” approvato dal Consiglio dei ministri, che fra le varie misure prevede anche la possibilità di prorogare i contratti degli operatori socio sanitari della graduatoria 2009. 

“Per questo motivo- afferma Tedesco in una nota stampa - abbiamo chiesto alla Regione Puglia e al direttore generale dell’Asl Br: L’immediata proroga di tutti i contratti in scadenza e la certezza che tutto il personale precario venga portato al compimento dei 36 mesi.” Si tratta di lavoratori che “hanno partecipato attivamente – rimarca Tedesco - a ben due pandemie e tutt’ora sono impegnati in prima linea negli ospedali brindisini e regionali.  Molti di loro si sono ammalati di Covid, e alcuni casi sono stati oggetto di attenzione da parte dei media nazionali”.  “I lavoratori – prosegue Tedesco - non vanno mai lasciati soli, il precariato istituzionalizzato è un cancro che va estirpato, queste parole non devono essere uno slogan esclusivo della Cgil, ma dovrebbero fare parte del bagaglio di ogni sindacalista e di ogni organizzazione sindacale”.

“Considerato che la soluzione legislativa a questo problema è arrivata direttamente dal governo centrale – scrive ancora il sindacalista - riteniamo indispensabile che questa amministrazione proceda immediatamente alle proroghe degli Oss in scadenza e dei precari tutti affinché raggiungano i 36 mesi di lavoro come anticipato dal direttore del dipartimento regionale della salute Vito Montanaro”.  Tedesco rimarca infine che gli Oss di cui si sta parlando fanno parte della graduatoria 2009 e quindi “rientrano nella sfera del precariato storico”. “Il loro status è antecedente al maxi concorso di Foggia e nella fattispecie, su una graduatoria di oltre 700 persone, gli unici a non essere stati stabilizzati sono i 141 in oggetto, creando una siffatta discriminazione”: 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Pareti "scorticate" a causa dell’umidità: "Ecco come viviamo e nessuno interviene"

Attualità

Polveri sottili in Puglia: nel Brindisino il record di superamenti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento