menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus: muore un pensionato, quarto decesso a Carovigno

Si tratta di un 68enne, ex guardia caccia della Provincia di Brindisi. Da un paio di settimane era ricoverato al Perrino

CAROVIGNO – A Carovigno, uno degli epicentri dell’epidemia in provincia di Brindisi, si piange una nuova vittima del coronavirus. Si tratta di un pensionato di 68 anni, ex guardia caccia della provincia di Brindisi, che da due settimane era ricoverato presso l’ospedale Perrino di Brindisi. L’uomo è morto stamani (venerdì 27 marzo). La notizia del decesso è stata comunicata dal sindaco Massimiliano Lanzillotti, sul suo profilo Facebook.

“Oggi ancora una giornata triste – scrive il primo cittadino - molto triste. Oggi ci ha lasciato un nostro concittadino, un’altra grande persona.  Stavamo organizzando una mostra in Castello”. “Ti prometto - scrive ancora il sindaco, rivolgendosi idealmente al concittadino defunto - che sarà fatta lo stesso, in tuo ricordo. A nome di tutta la cittadinanza siamo vicini alla famiglia”.

Complessivamente sale a quattro il numero di carovignesi morti con coronavirus. Appena due giorni fa, lo stesso Lanzillotti aveva annunciato il decesso di una pensionata e del perito agrario Raffaele De Giovanni. Nei primi giorni dell’emergenza si era spento anche un parrucchiere. Stando ai dati ufficiali comunicati al sindaco, a Carovigno si sono registrati, in totale, 21 casi di positività, inclusi i quattro decessi. Anche oggi, però, Lanzillotti ha rimarcato l’inattendibilità dei dati pervenuti. “Non parliamo poi dei dati che non ci comunicano – scrive il primo cittadino - o che arrivano con totale approssimazione”.

Uno dei focolai dell'infezione sarebbe un bar frequentato da gran parte delle persone contagiate. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sanremo, sul palco dell'Ariston anche una ballerina brindisina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Frutta e verdura di stagione: la spesa di marzo

Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento