San Pietro, differenziata oltre il 60 per cento in un mese: "Plauso ai cittadini"

Impegno e collaborazione le parole d'ordine della nuova ditta di Igiene urbana, la Impredico Srl

SAN PIETRO VERNOTICO - La percentuale di raccolta differenziata per il mese di settembre 2020 a San Pietro Vernotico è del 67,28 per cento. Può essere definito un record se si considera che fino a giugno scorso si aggirava intorno al 25-30 per cento. Significa che il 70 per cento circa dei rifiuti prodotti dai cittadini finiva in discarica. Merito degli stessi cittadini ma anche merito della nuova ditta che gestisce la raccolta dei rifiuti, la Impregico Srl, e della stessa amministrazione comunale che da qualche mese ha adottato la linea della tolleranza zero nei riguardi degli inquinatori operando a stretto contatto con la ditta di igiene urbana. Va ricordato anche che sul territorio comunale sono attive le fototrappole per sgamare i furbetti dei rifiuti. Sono numerosi coloro che sono stati pizzicati dalle telecamere nascoste ad abbandonare rifiuti per strada e nelle campagne. Che hanno ricevuto una multa che si aggira sui 600 euro. 

“Ma chiaramente la strada è ancora lunga - spiega Ciro Tria, responsabile commessa della Impregico per San Pietro Vernotico - i cittadini stanno collaborando e a parlare sono i numeri. Certo dobbiamo tutti migliorare, ma sono fiducioso”.  Intanto entro il 17 ottobre gli abitanti di San Pietro Vernotico sono chiamati a ritirare il nuovo kit della raccolta differenziata presso il punto di distribuzione sito in viale Degli Studi (ex asilo, accanto al Commerciale). 

impregico centro distribuzione kit san pietro-2

Dopo tale data i rifiuti conferiti in contenitori diversi da quelli previsti dal kit non saranno presi. Sono circa 5500 le utenze, ne stono stati ritirati circa 4mila. Organico, vetro, indifferenziato, plastica e metalli, carta, oli esausti e indumenti usati. Questi i rifiuti ritirati a domicilio, secondo un calendario prestabilito. Va precisato che gli indumenti usati non vanno al macero ma vengono immessi nei circuiti per il loro riutilizzo, "Spesso troviamo stracci e questo non va bene". 

Ingombranti

Per gli ingombranti ci si deve rivolgere al numero verde 800195314. “Per gli ingombranti stiamo cercando di smaltire tutte le richieste che si sono accavallate fino a dicembre, abbiamo aumentato i giorni del ritiro fino a tre volte a settimana. Da parte nostra c’è massimo impegno e tutta la volontà per offrire un servizio efficiente nel rispetto del contratto di appalto ma serve anche la collaborazione dei cittadini”. 

I "bollini" per chi non diferenzia adeguatamente

Differenziare adeguatamente i rifiuti è il primo segnale di collaborazione, poi non abbandonarli nelle campagne. Fenomeno in aumento da quando vengono applicati i “bollini”.  Quando il rifiuto è “non conforme” gli operatori addetti alla raccolta applicano sulla busta un bollino che può portare a una multa da parte degli organi di controllo. Naturalmente i rifiuti non conformi non vengono ritirati e da qui l’abbandono. Un circolo vizioso che, come già detto, può essere interrotto solo dalla buona condotta di chi i rifiuti li produce e cioè i cittadini. 

calendario raccolta san pietro-2

Le lamentele

Nonostante i numeri incoraggianti (fino a qualche mese fa venivano raccolte circa 70 tonnellate di indifferenziata alla settimana e adesso circa 30) le lamentele sull’efficienza del servizio sono quasi quotidiane, spesso però vengono rivolte ai giornalisti o affidate a Facebook quando basterebbe contattare la ditta, anche attraverso la pagina Facebook o il sito internet (qui i riferimenti). 

Ieri (sabato 3 ottobre), ad esempio, è stato scritto che in via Osteria Vecchia (centro storico) non è stato ritirato l’umido. Tria, interpellato da BrindisiReport, ha spiegato che il servizio aveva subito rallentamenti a causa del guasto a un camion. 

Mezzi dotati di Gps

A proposito di mezzi, c’è da aggiungere che ognuno è dotato di Gps “Questo significa che quando il cittadino segnala che da tale via il camion non è passato si può controllare immediatamente il percorso del mezzo e accertare la veridicità della segnalazione. Spesso si scopre che il camion è passato ma i rifiuti sono stati conferiti in orari successivi al passaggio del mezzo”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Siamo a disposizione dei cittadini"

Il nuovo gestore sin dall’insediamento si è dimostrato disponibile ad accogliere le segnalazioni dei cittadini e a risolvere tutti i tipi di disservizi: “Abbiamo un Front Office, un numero di telefono, lavoriamo a stretto contatto con il Dec (Direttore dell’esecuzione dei contratti, ndr), c’è un continuo scambio di foto e segnalazioni anche tra gli stessi operatori. Io stesso ho bussato a casa della gente quando mi sono stati segnalati rifiuti non conformi per spiegare come differenziare. Abbiamo fatto incontri in ospedale dove, rifiuti speciali a parte, veniva mischiato tutto e avvieremo campagne di sensibilizzazione. Siamo a competa disposizione dei cittadini ma, ripeto, serve sempre la collaborazione”. Per il bene di tutti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sulla Brindisi-Bari, muore un motociclista brindisino

  • Scontro alla zona industriale, giovane motociclista perde la vita

  • Virus: schizzano i contagi, chiuse altre scuole nel Brindisino

  • Trovata morta nell'auto in cui viveva: dramma della solitudine al cimitero

  • Un contributo a fondo perduto fino a 40mila euro per gli artigiani

  • Covid, l'avanzata del virus in Puglia: aumentano i nuovi positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento