Contenimento dell'epidemia: le diposizioni adottate dall'Inps

Tutti i servizi informativi sono integralmente assicurati dal servizio di call center provinciale

BRINDISI - Con riferimento a quanto prescritto dal Dpcm 9 marzo 2020 che, con decorrenza da oggi 10 marzo 2020, ha esteso a tutto il territorio nazionale la cosiddetta zona "rossa" allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus Covid-19, presso tutte le sedi e Agenzie di questa Regione dell'Inps sono state adottate le seguenti disposizioni: tutti i servizi informativi sono integralmente assicurati dal servizio di call center provinciale, che sarà presidiato con gli stessi standard di qualità e nelle consuete fasce orarie di apertura al pubblico (20 ore settimanali, 4 giornaliere); il servizio erogato tramite sportello fisico è garantito attraverso un presidio con il compito di informare i cittadini di tale modalità sostitutiva del servizio tradizionale.

Con analoghe modalità da remoto (messaggistica, email, pec, telefono, etc. i cui contatti sono reperibili dal sito internet www.inps.it nella sezione "Strutture sul territorio") saranno gestite le risposte differite e tutte le interazioni con gli utenti che si renderanno necessarie a qualunque titolo, per assicurare il corretto svolgimento del servizio.

Ad eccezione delle domande di invalidità civile ed handicap di cui alla Legge 80/2006 (patologie oncologiche), sono sospese, altresì, tutte le visite programmate dal Centro Medico legale, per le quali sarà inviato Sms del rinvio della visita per emergenza da Covid-19.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio durante il rifornimento: in fiamme il distributore Ip di Sant'Elia

  • Non torna a casa: trovato senza vita in auto in aperta campagna

  • Meno contagi e meno tamponi nel weekend. Resta alto il numero dei decessi

  • Positivi e tamponi nel Brindisino: i dati nei Comuni. Trend in crescita

  • Diffonde immagini intime di una donna: arrestato per revenge porn

  • Furti in casa mentre i proprietari dormono, paura nelle campagne

Torna su
BrindisiReport è in caricamento