Giovedì, 18 Luglio 2024
Attualità San Pietro Vernotico

Stagione estiva 2023: nuove disposizioni su orari emissioni sonore e somministrazione bevande

Sono in vigore a San Pietro Vernotico dal  13 luglio al 30 settembre prossimo. Per i trasgressori multe fino a 1100 euro

SAN PIETRO VERNOTCO – Nuove disposizioni su orari delle emissioni sonore e somministrazione di bevande per la stagione estiva 2023 a San Pietro Vernotico. Sono in vigore dal  13 luglio al 30 settembre prossimo. Con ordinanza numero 13 del 13 luglio scorso, la sindaca Maria Lucia Argentieri ha ritenuto necessario disciplinare gli orari delle attività di intrattenimento svolte all'aperto in relazione alle esigenze della comunità in tutte le sue articolazioni sociali, "assicurando il diritto allo svago ed al divertimento con il diritto al riposo notturno dei residenti e la vivibilità delle aree interessate".

Contestualmente ha ritenuto opportuno tutelare gli interessi economici del titolari del pubblici esercizi e delle attività commerciali nello svolgimento delle proprie attività in particolare nel periodo estivo, nel rispetto delle regole previste dall'ordinamento e dall'art 41 comma 2 della Costituzione. 

Obbliga, quindi, “per motivi di tutela e sicurezza pubblica, in occasione delle attività temporanee di pubblico spettacolo previste per l'anno 2023, nei giorni e nelle ore di svolgimento delle stesse”, tutti i pubblici esercizi “di contenere le emissioni sonore nei limiti di legge seguendo le indicazioni contenute nell'art. 17 della legge regionale n. 3 del 2002, comma 2 su "livello continuo equivalente di pressione ponderato (A) Leq (A) misurato in facciata dell'edificio più esposto".

Deroga “all’orario di cessazione delle emissioni sonore temporaneamente legate a intrattenimenti musica (sia con l'uso di strumenti elettroacustici che dal vivo) da parte di pubblici esercizi somministrazione alimenti e bevande, sia al chiuso che all'aperto e/o proposti da altri soggetti alle ore 01, nel centro urbano, e alle ore 02 nelle marine, del giorno successivo previo rilascio di autorizzazione, nulla osta e altro provvedimento necessario per lo svolgimento degli eventi. Per i restanti giorni dell'anno solare, la cessazione delle emissioni sonore temporanee provenienti da manifestazioni musicali, non possono superare le ore 24”.

Inoltre “è fatto divieto assoluto a tutti i titolari degli esercizi pubblici e degli esercizi commerciali ubicati nel territorio comunale interessate ad attività temporanee di pubblico spettacolo e in quelle adiacenti e prospicienti, di vendere e somministrare bevande alcoliche e analcoliche in recipienti di vetro (bottiglie, bicchieri, ecc.) e lattine da consumarsi all'esterno del locale oltre le ore 222. Divieto, inoltre, di somministrazione di bevande alcoliche nel giorni previsti dalle manifestazioni per i distributori automatici e circoli privati dopo le ore 22.  Obbligo per i bar e i ristoranti di assicurare i soli consumi al banco o nelle aree attrezzate di pertinenza (dehor);

Divieto a chiunque di introdurre, nell'area interessata dalla manifestazione, bevande in contenitori di vetro e lattine, sia per uso personale che con l'intento di distribuirle agli spettatori, anche se a titolo gratuito.

Nel confronti del contravventori  relativamente al superamento dei limiti di emissione sonora, saranno applicate le sanzioni amministrative in materia inquinamento acustico di cui alla legge regionale n. 3 del 12 febbraio 2002, art. 18: da 260 euro a 1.100 euro; le violazioni delle disposizioni inerenti il divieto di somministrazione e vendita di cui alle disposizioni contenute nella presente ordinanza saranno sanzionate con la sanzione da 25 euro 500 euro. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stagione estiva 2023: nuove disposizioni su orari emissioni sonore e somministrazione bevande
BrindisiReport è in caricamento