Domenica, 14 Luglio 2024
Attualità Latiano

Striscione contro l'Amministrazione per lo stadio. Il sindaco: "Ho mantenuto le promesse"

A Latiano il gruppo organizzato di tifosi critica il primo cittadino e la Giunta. Maiorano a BrindisiReport: "Abbiamo una delle strutture più all'avanguardia della provincia. Tra 1-2 mesi verrà riaperto anche lo spazio per il pubblico"

LATIANO - In gran parte del territorio provinciale persistono dei problemi relativi all'agibilità degli impianti sportivi. Situazione spesso dovuta a delle opere di manutenzione non calibrate nel corso del tempo. Altre volte, invece, inconvenienti di ogni sorta si contrappongono alla necessità di adeguare le strutture più anacronistiche ad una visione attuale. 

E così i lavori sui terreni o sui campi di gioco diventano una vera è propria grana per le Amministrazioni comunali (solitamente detentrici di tali spazi) che devono affrettarsi per consentire lo svolgimento degli eventi prima dell'inizio delle stagioni sportive.

Non va dimenticato, inoltre, che è difficile stabilire con esattezza i gradi di responsabilità, poiché molte mancanze provengono dal passato e poi a pagarne dazio (davanti all'opinione pubblica) spesso è chi si trova la patata bollente fra le mani.

Ci rimettono il pubblico e le comunità

Condizione che parte sin dalla città capoluogo, alle prese con gli urgenti (ed ingenti) lavori allo stadio "Franco Fanuzzi" (l'impianto sportivo più grande di tutta la provincia di Brindisi). Tanta è la sofferenza dei numerosissimi tifosi biancazzurri che non hanno potuto assistere agli ultimi due match interni del campionato di Serie C (contro Monterosi e Benevento). 

Situazione pressoché analoga anche per un'altra realtà del territorio, seppur impegnata in un torneo dilettantistico: l'Us Latiano che gioca nella Prima categoria pugliese (girone B).

Latiano vive da sempre di sport, ne sono testimonianza i tanti giovani che praticano attività sportiva e le associazioni operanti nel perimetro comunale. Difficile citarle tutte ma una menzione speciale la merita il Football Latiano, compagine impegnata nella Serie B (girone G) del calcio a 5. Proprio quest'ultima, rimanendo in tema, per disputare le proprie gare interne si deve spostare presso il palazzetto dello sport "Don De Franceschi" di Tuturano.

Sempre a Latiano, diversa è la situazione per quel che riguarda la formazione di calcio a 11, che ora può contare su un terreno di gioco nuovo e di ultima generazione. Il problema, però, secondo quanto raccontato dai tifosi, è relativo all'inagibilità del settore destinato al pubblico. Infatti, mentre l'affidamento dei lavori di rifacimento del campo e del sistema di drenaggio è stato legato ad un apposito bando pubblicato a maggio 2019, gli interventi sugli spalti non dipendono da tale Avviso pubblico; serviranno dunque altre settimane per completare la ristrutturazione, mediante fondi di diversa natura (per i quali - tra l'altro - la tifoseria locale chiede chiarezza). 

La polemica

Domenica mattina (24 settembre) un gruppo di appassionati sostenitori della squadra latianese del gruppo organizzato "Vecchia guardia" ha esposto uno striscione nei pressi dell'ingresso dello stadio comunale. L'attacco diretto nei confronti dell'Amministrazione è visibile nella foto posta come immagine copertina dell'articolo. Secondo quanto diffuso dal gruppo, la Giunta sarebbe "colpevole" di non aver aperto l'impianto di gioco ai sostenitori con l'avvio del campionato. I supporter rossoblù non hanno così potuto affiancare la squadra, che ha perso la prima partita della stagione (1-2 contro il Real Putignano). Una situazione - sempre a detta dei tifosi - che si ripeterebbe da quattro anni tanto da oltrepassare l'agonismo sportivo e toccare un'intera comunità nel suo senso più esteso: ad essere coinvolti sarebbero anche i giovani che praticano le attività nello stesso campo di gioco. Queste le motivazioni sostanziali che avrebbero portato alla decisione di esporre lo striscione, poi rimosso dalla Polizia Locale il giorno stesso. 

La risposta del primo cittadino

"La mia promessa fatta alla città è stata mantenuta poiché la squadra di calcio ha disputato la prima partita di campionato fra le mura amiche, così come avevo detto - racconta il sindaco di Latiano Cosimo Maiorano a BrindisiReport - I lavori svolti finora offrono alla nostra comunità uno dei campi più all'avanguardia di tutta la provincia. Il sistema di drenaggio è innovativo, tanto da rendere praticabile il terreno subito dopo la pioggia, come se fosse stato sempre asciutto. Del resto anche il Brindisi Fc, squadra che gioca fra i professionisti, si allena da noi". 

"Ora rimangono solo da ultimare i lavori del settore per il pubblico - prosegue il primo cittadino - opere in merito alle quali i tifosi erano stati coinvolti e mi dispiace che ci sia stato un fraintendimento. Anche in questo caso si tratta di interventi importanti, poiché - tra le tante cose - abbiamo dovuto eliminare una tribuna e sistemare quella rimanente - conclude Maiorano - Tra 1-2 mesi avremo il nostro campo completamente agibile e sarà un vanto per Latiano". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Striscione contro l'Amministrazione per lo stadio. Il sindaco: "Ho mantenuto le promesse"
BrindisiReport è in caricamento