Sabato, 24 Luglio 2021
Attualità

The Qube: l'innovazione digitale passa anche da Brindisi

L’acceleratore pugliese raccoglie il finanziamento di 4 startup da parte di Cdp Venture Capital Sgr nell’ambito del programma "Seed per il sud"

BRINDISI - The Qube, giovane acceleratore pugliese, nato nel 2013 all’interno dei laboratori dell’università del Salento, raccoglie il finanziamento a 4 startup nella sua orbita da parte di Cdp Venture Capital Sgr nell’ambito del programma Seed per il sud condotto dal fondo italia venture II. Tramite il programma “Seed per il Sud”, volto a promuovere le realtà più innovative del mezzogiorno, Cdp Venture Capital Sgr e The Qube, con il supporto dell’advisor Giovanni De Caro, hanno realizzato 4 operazioni di investimento, coinvolgendo 3 startup in Puglia e una in Basilicata. L’importo totale di queste operazioni è stato pari a 1,3 milioni di euro, di questi, 800 mila sono stati erogati da Cdp Venture Capital Sgr.

Le startup presenti nel portafoglio di The Qube selezionate come beneficiarie degli investimenti sono: Connexa Insurtech Srl - società attiva nel campo delle assicurazioni auto che fornisce soluzioni digitali telematiche permettendo ai clienti coperture flessibili e prezzi personalizzati; Memento Srl - azienda di sviluppo e di distribuzione di giocattoli innovativi presente nei principali mercati internazionali; Bionit Labs Srl - impresa operante nel campo della ricerca e sviluppo e commercializzazione di prodotti dedicati al settore della bionica e robotica con applicazione prevalente in ambito ortopedico-sanitario; Cervellotik Srl - attiva nel settore della ricerca e sviluppo di prodotti di software con riferimento ai settori dell’educazione e della formazione.

Un passo importante nell’incedere dell’acceleratore salentino che segna il suo consolidamento nella scena nazionale, identificandolo, una volta di più, come realtà capace di interagire con network estesi e interlocutori di rilievo, al fine di intercettare e distribuire risorse e opportunità.  L’approccio di The Qube, volto a sviluppare un ecosistema imprenditoriale favorevole allo sviluppo d’impresa, gli ha consentito di progredire in termini di riconoscibilità e risonanza, lungo un costante percorso di crescita culminato con l’inserimento tra gli acceleratori riconosciuti da Cdp Venture Capital Sgr e Invitalia. In virtù di ciò, nel 2018, The Qube assume la denominazione di The Qube Consulting, affermandosi come caposaldo tra le realtà del meridione impegnate in prima linea nell’offrire servizi di consulenza alle imprese.    

The Qube, oggi, è inoltre gestore di due spazi di coworking, localizzati nel centro storico dei capoluoghi Lecce e Brindisi. Entrambi sorti sulla scia di misure di sviluppo locali e con il supporto delle amministrazioni comunali, “Molo 12” e il più giovane “Molo 12 Brindisi”, dotato di un laboratorio di manifattura digitale, fanno dell’innovazione loro caratteristica identitaria, rappresentando un punto di riferimento per freelance, aziende e giovani imprenditori pugliesi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

The Qube: l'innovazione digitale passa anche da Brindisi

BrindisiReport è in caricamento