Cronaca

"Strisce pedonali in posizione sbagliata": Adoc diffida il Comune

Gli attraversamenti pedonali di Brindisi, in varie strade, sono collocati in maniera difforme a quanto previsto dalla legge. Lo sostiene l'Adoc, con una nota di diffida inviata al commissario prefettizio Cesare Castelli e al comandante della polizia urbana

BRINDISI - Gli attraversamenti pedonali di Brindisi, in varie strade, sono collocati in maniera difforme a quanto previsto dalla legge. Lo sostiene l’Adoc, con una nota di diffida inviata al commissario prefettizio Cesare Castelli e al comandante della polizia urbana, Teodoro Nigro. In sostanza, nelle vie indicate, le strisce pedonali non si trovano alla distanza prescritta di 5 metri dalla linea di stop, e ciò metterebbe a rischio l’incolumità dei pedoni.

Le vie indicate dall’Adoc dove intervenire subito sono Giulio Cesare incrocio con Via Tor Pisana, Mantova incrocio Via Appia, Verona incrocio Via Appia, Antonio Ligabue incrocio Via Michelangelo Merisi Caravaggio,  Michelangelo Merisi Caravaggio incrocio Via Arturo Martini, Pace brindisina incrocio Via Appia, Cicerone incrocio Via Appia, Orazio Flacco incrocio Via Appia, Imperatore Adriano incrocio viale Commenda, e Imperatore Augusto incrocio viale Commenda.

Inoltre, scrive l’Adoc nella nota di diffida, molti altri attraversamenti pedonali in città sono sbiaditi, ed anche questo rappresenta un fattore di rischio. L’articolo 145, comma 3, del Regolamento di Attuazione del nuovo Codice della Strada “prescrive che, in caso di incroci urbani con stop o dare precedenza, l'attraversamento pedonale debba essere posizionato a non meno di 5 metri dall’incrocio.

Previsti, inoltre, dispositivi di incanalamento dei pedoni verso gli attraversamenti pedonali e zone di rispetto delimitate da apposita segnaletica orizzontale al fine di rendere più visibili i pedoni agli automobilisti in transito”, sottolinea l’Adoc nella lettera.

La risposta del comandante della Polizia municipale

Apprendo dagli organi di informazione quanto asserito dall’Adoc Brindisi in riferimento alla “non conformità di alcuni attraversamenti pedonali  presenti in città” per , doverosamente ,inviare qualche pensiero di precisazione. Per intanto ringrazio l’osservazione del rappresentante di interessi diffusi che , ove verificata , contribuirà al miglioramento del servizio pubblico come inteso dallo stesso nell’ambito dell’azione di controllo che il Comando la Polizia Municipale compie nei confronti della redigenda segnaletica stradale tutta che vede la direzione tecnica in funzionari od istruttori abilitati in servizio sia presso la Multiservizi che presso l’ Ufficio Traffico .

Attraversamento pedonale a Brindisi-2Ciò posto chiaro è il richiamo all’art.lo 145 comma 3  del regolamento di esecuzione al c d s – attraversamenti pedonali – con il disegno allegato figura  , II.435 che individua la distanza dei cinque metri nel solo caso di segnale verticale di Stop  , in termini di condotta di guida significa per l’appunto di fermarsi e di dare la precedenza ( differente dal mero segnale a V capovolta di sola dare precedenza)  . In tal senso l’immagine conforme è quella di via Appia e via Tor Pisana ad esempio. Si sottolineano le immagini che il regolamento richiama a tal fine

Comunque sarà cura di raccomandare maggiore attenzione affinchè la segnaletica stradale sia quanto più consona alle schede tecniche del Codice in particolar modo sposando lo spirito che la Civica Amministrazione ha inteso avviare verso una “nuova “segnaletica stradale ad alta visibilità che , con gradualità , sta interessando alcuni punti viari della città e della frazione di Tuturano nell’unico , attuale e concreto obiettivo di maggiore sicurezza stradale per i pedoni ed i diversamente abili resi più visibili , negli attraversamenti pedonali , in special modo con l’illuminazione complementare “ a pantografo” dall’alto dei casi strutturali presenti in viale A. Moro , in via P. Togliatti , in via Martiri delle Ardeatine ed in via p.le Per San Vito ( elementi di segnaletica complementare luminosa di assoluta novità in città e di ultima tecnologia ). Questo Comando rinnova l’ampia disponibilità , e nel confronto e nei suggerimenti. (Col. Teodoro Nigro)

 

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Strisce pedonali in posizione sbagliata": Adoc diffida il Comune

BrindisiReport è in caricamento