Cronaca

Alloggi di edilizia residenziale, bando per l’assegnazione

Concorso approvato dalla Giunta del Comune di Brindisi: definiti requisiti e punteggi per l’inserimento in graduatoria. L’ultimo bando risale al 1985

BRINDISI – Il Comune di Brindisi ha approvato il bando di concorso per l’assegnazione, in locazione, degli alloggi di edilizia residenziale pubblica. Il via libera è arrivato a distanza di 31 anni dall’ultimo.

A Palazzo di città il bando precedente risale al 1985. Le modalità di partecipazione sono state definite dalla Giunta, sulla base di quanto disposto dalla legge regionale del 2014, dopo aver sentito le organizzazioni sindacali e i dirigenti dell’Arca Nord, e Iacp.

I punteggi da attribuire sono i seguenti in relazione al reddito: nel caso di reddito riferito all’anno 2015 inferiore a una pensione sociale (sino a 4.470,70 euro), quattro punti; inferiore a una pensione minima dell’Inps (sino a 6.076,59) tre punti; inferiore a una pensione minima Inps più una pensione sociale (sino a 10.547,29) due punti.

Rispetto al nucleo familiare, da tre a quattro unità un punto; da cinque a sei unità due punti; da sette e oltre tre punti. Nel caso in cui ci siano uno o più minori a carico, due punti. Ai richiedenti che abbiano superato il 65esimo anno di età alla data di presentazione della domanda, a condizione che vivano da soli o in coppia, anche con eventuali minori a carico, un punto; famiglia con anzianità di formazione non superiore a due anni, ovvero la cui costituzione è prevista entro un anno e comunque prima dell’assegnazione dell’alloggio, un punto.

Nel caso di presenza di disabili nel nucleo familiare tre punti; nuclei che rientrano in Italia o che siano rientrati da non più di 12 mesi per stabilirvi la loro residenza, emigrati, profughi, un punto; richiedenti la cui sede lavorativa si trova a una distanza superiore a 40 chilometri da quelli da residenza, un punto.

Per i richiedenti che abitino con il proprio nucleo familiare da almeno due anni dalla data di pubblicazione nel bando in locali adibiti impropriamente ad alloggi, come baracche, seminterrati, box, quattro punti.

La domanda dovrà pervenire per posta, con lettera raccomandata con ricevuta di ritorno, oppure consegnata a mano, all’Ufficio Protocollo entro 45 giorni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alloggi di edilizia residenziale, bando per l’assegnazione

BrindisiReport è in caricamento