menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Quartiere Casale: degrado, incuria e rischi per gli abitanti"

Strade dissestate, vie invase da erbacce e rifiuti, lampioni della pubblica illuminazione mai entrati in funzione o pericolanti, le aiuole del villaggio pescatori diventate ormai veri e propri boschi e la piazzetta antistante il villaggio Pescatori abbandonata all'incuria

BRINDISI - Dopo aver ricevuto numerose segnalazioni da parte di cittadini del Quartiere Casale, nella mattinata di domenica abbiamo potuto verificare di persona, insieme ad alcuni di loro, lo stato di assoluto degrado in cui versa il quartiere.
duca2-2Strade dissestate, intere vie invase da erbacce e rifiuti, lampioni della pubblica illuminazione mai entrati in funzione o pericolanti come quello in via Tito Minniti, le aiuole del villaggio pescatori diventate ormai veri e propri boschi e la piazzetta antistante il villaggio (di fronte alla scuola media Kennedy) abbandonata all’ incuria.
Si segnala il dissesto del piazzale antistante la Parrocchia Ave Maris Stella, a causa del sollevamento ad opera delle radici degli alberi presenti, che ha già causato la caduta accidentale di alcune persone
Sono sempre vergognose le condizioni in cui versa il parco giochi del quartiere che fu già oggetto di una nostra pubblica denuncia nel lontano (ormai) febbraio 2014 e il piazzale antistante il monumento al Marinaio.
Totalmente abbandonata risulta anche la zona intorno allo stadio Fanuzzi divenuta ricettacolo di ogni tipo di rifiuti ( soprattutto il parcheggio posteriore a ridosso della tribunetta metallica) e scarsamente illuminata di sera.

A destare maggiore preoccupazione sono le condizioni di quello che doveva essere il mercato orto-frutticolo rionale, in via Venezia, per la situazione di degrado e dei rischi dal punto di vista igienico-sanitari ma anche, e soprattutto,per il fatto che, essendo stato divelto il cancello di ingresso, è facilmente accessibile per bambini e ragazzini la cui incolumità è seriamente in pericolo.

I cittadini del quartiere Casale lamentano anche la mancanza di un presidio fisso di polizia municipale che disincentiverebbe cattive abitudini da parte di indisciplinati automobilisti soprattutto nelle vie del quartiere con maggior afflusso commerciale. Nell’interesse degli abitanti del quartiere ci aspettiamo un pronto intervento già a partire dai prossimi giorni, da parte nostra continueremo a garantire l’attenzione e l’ascolto dei cittadini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento