Cronaca

Parcheggi, il Comune chiede 50mila euro l'anno alla Multiservizi

Il canone dovrà essere pagato dalla società indipendentemente dagli incassi effettivi per la gestione degli stalli. Intanto la partecipata incassa 14.490 euro a titolo di indennizzo sulle sanzioni applicate dagli ausiliari del traffico nei primi tre mesi del 2016

BRINDISI – Indipendentemente dagli incassi effettivi legati alla gestione dei parcheggi, la società Multiservizi dovrà versare al Comune (socio unico) 50mila euro l’anno. Dal 2016 in avanti, salvo modifiche degli accordi .

Fasano, arriva il parcometroLa somma è stata pattuita a titolo di canone annuo che spetta all’Amministrazione in virtù dell’affidamento del servizio che dovrebbe rappresentare la principale fonte di entrata per la partecipata, anche dopo la riduzione degli stalli a pagamenti decisa dal commissario Cesare Castelli, arrivato a Palazzo di città dopo l’arresto dell’ormai ex sindaco Mimmo Consales, per traghettare il Comune sino all’arrivo del nuovo primo cittadino. O meglio della sindaca Angela Carluccio.

Castelli lascerà il Palazzo domani, subito dopo aver consegnato la fascia Tricolore alla neo eletta che sarà proclamata nel pomeriggio. In eredità lascia anche il nuovo piano dei posteggi, approvato lo scorso 16 marzo, con l’istituzione di  7.793 posti complessivi, di cui 4.425 bianchi, quindi gratis, e 3.368 di colore blu, a pagamento,  distinti secondo tariffarie “per abbonati,  “a ora (un euro), a fasce e a eventi.

Quanto incasserà la Multiservizi dalla gestione degli stalli a pagamento? Le previsioni portano a sostenere che sia possibile ricavare un milione e 221.500 euro l’anno, a fronte dei 940mila euro indicati nel 2014 (il dato del 2015 non è inserito nella tabella). L’importo è il risultato dei seguenti addendi: 385mila euro dagli stalli a pagamento ordinario, 322mila dalla tariffa di due euro, 101mila da quella di 50 centesimi, 13.500 dal ticket di 1,50, poi ancora 160mila dallo spiazzo dell’ospedale, 142mila da quello della Basilica del Casale e infine 54mila euro dai pass per residenti e 44mila dagli abbonamenti per lavoratori.

A prescindere dall’incasso, 50mila euro vanno riconosciuti al Comune. L’accertamento in entrata è arrivato il 7 giugno scorso, con determina del comandante dei vigili urbani, Teodoro Nigro, in qualità di dirigente del settore Trasporti e Mobilità del Comune. Qualche giorno prima, lo stesso dirigente ha dato il via libera alla liquidazione in favore della Multiservizi della somma pari a 14.490 euro a titolo di indennizzo che spetta alla società in relazione alle sanzioni applicate dagli ausiliari del traffico (dipendenti della stessa partecipata) per il mancato pagamento del parcheggio con ticket o grattino.

Per ogni sanzione che viene applicata e che finisce nelle casse del Comune, Multiservizi ha diritto a percepire nove euro: la somma pagata si riferisce ai primi tre mesi dell’anno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parcheggi, il Comune chiede 50mila euro l'anno alla Multiservizi

BrindisiReport è in caricamento