menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In una stanza 18 piante di marijuana per 20mila euro: coppia finisce ai domiciliari

Arresto in flagranza per Cosimo Balestra, 26 anni,e Veronica Tomaselli, 30: trovato anche materiale per l'essiccazione

CAROVIGNO - Un'abitazione diventata serra per coltivare ed essicare piante di marijuana: i carabinieri hanno tratto in arresto, in  flagranza di reato, Cosimo Balestra, 26 anni, di San Vito dei Normanni e Veronica Tomaselli, 30, di San Giorgio Jonico. Sono accusati di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, del valore di almeno 20mila euro. Tanto avrebbe fruttato la droga, nel caso in cui fosse stata venduta sul mercato.

foto sequestro droga (2)-2Entrambi sono finiti agli arresti domiciliari, in attesa dell'udienza di convalida davanti al gip del Tribunale di Brindisi. In quella sede saranno interrogati e potranno chiarire la propria posizione. Al momento, sul tavolo del pm c'è l'informativa di redatta dai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di San Vito dei Normanni, a conclusione della  perquisizione domiciliare eseguita  all’interno di un immobile che si trova di Carovigno ed occupato dai due ragazzi.

All’interno di una stanza adibita a serra, i militari hanno trovato 18 piante di marijuana in fiore, dell’altezza di circa un metro. In un'altra stanza, destinato all’essiccazione e lavorazione delle piante, alcune buste contenenti infiorescenze, per un peso complessivo di Kg. 10.83. Tutto è stato posto sotto sequestro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento