Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

Maggioranza Carluccio senza numeri: salta la manovra di bilancio

In ritardo Luca Ribezzo di Noi Centro, assente per protesta Umberto Ribezzi dei Coerenti. Il prefetto richiama per iscritto la sindaca: "Giunta da rivedere, manca una donna". Ma la missiva non si trova, opposizioni sul piede di guerra

BRINDISI – Il sentore delle opposizioni è diventato realtà: la maggioranza politica che sostiene la sindaca Angela Carluccio non è numerica essendo in atto, di nuovo, fibrillazioni nonostante la distribuzione di deleghe speciale. E’ rimasta a corto di numeri questa mattina, per l’assenza di due consiglieri e di conseguenza è saltata la manovra finanziaria per la ratifica delle variazioni di bilancio e l’approvazione dei debiti extra.

Mancavano Luca Ribezzo, eletto per Noi Centro, e Umberto Ribezzi dei Coerenti: il primo è arrivato in ritardo, l’altro ha lasciato l’Aula in segno di contrapposizione con Luciano Loiacono dei Democratici, lista nella quale era stato eletto salvo poi tagliare i ponti per dissidi in occasione della composizione della Giunta. L’attrito fra i due evidentemente è rimasto, questa volta – pare – alimentato dalla diversità di vedute in occasione della gestione degli eventi natalizi. Fatto sta che Ribezzi non c’era. Quanto a Ribezzo, invece, sembra che avesse impegni lavorativi che non gli hanno permesso di arrivare in tempo.

Risultato: non c’era il numero legale e i consiglieri di opposizione non hanno prestato alcuna stampella alla sindaca, preferendo abbandonare l’Aula, dopo la sospensione chiesta da Pasquale Luperti, capogruppo dei Coerenti, per partecipare al funerale di Francesco Montini, vittima della strada. I lavori sono ripresi alle 11, ma quando dai banchi delle minoranze è stato chiesto di invertire l’ordine del giorno per discutere subito della mozione sui lavoratori socialmente utili presentata da Brindisi Smart, firmata da Riccardo Rossi e Giuseppe Cellie, c’è stata la “guerra”: la maggioranza ha detto, probabilmente avendo intuito che subito dopo l’opposizione sarebbe andata via e i contestatori a quel punto hanno preferito uscire.

La conta dei presenti ha sancito che non c’erano i numeri. Ribezzo è arrivato in Aula, ma la campanella era già suonata. Le opposizioni sono andate in guerra e domani, martedì 30, terranno una conferenza stampa. Non è tutto. Perché questa mattina il consigliere dei Cinque Stelle Stefano Alparone ha chiesto di avere copia della lettera che il prefetto ha scritto alla sindaca sulla questione delle quote rosa non rispettate in Giunta, come evidenziato dagli stessi grillini: la missiva però non è stata trovata. Il problema resta: manca una donna nella squadra di governo e la sindaca deve rivedere l’esecutivo aggiungendo un’assessora oppure sostituendo una rappresentante del gentil sesso a un uomo. Mica facile. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maggioranza Carluccio senza numeri: salta la manovra di bilancio

BrindisiReport è in caricamento