menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Telecamera sul pianerottolo, cocaina negli ovetti: arrestato dalla Mobile

Francesco Osvaldo Anzillotti, 19 anni, di Brindisi aveva la disponibilità di quasi 16 grammi di coca già suddivisa in 44 dosi, sette grammi di marijuana ed altri 2,5 grammi di hashish. Ha tentato di disfarsi della droga quando ha visto i poliziotti. Il controllo ieri nel rione Sant'Elia

BRINDISI - Telecamera sul pianerottolo, droga in casa: Osvaldo Francesco Anzillotti, 19 anni, di Brindisi è stato arrestato dai  poliziotti  della sezione Antidroga della Squadra Mobile che nella mattinata di ieri sono stati impegnati in un controllo in diversi quartieri. Ha tentato a lanciare la cocaina dalla finestra, nascondendola nelle confenzioni delle uova di cioccolata.

Foto Anzillotti-2Il giovane, residente nel rione Sant'Elia, ha cercato di disfarsi della sostanza stupefacente, per lo più cocaina, quando ha visto gli agenti davanti alla porta della sua abitazione.La telecamera era stata nascosta un una cassetta di derivazione e collegata con un monitor nel soggiorno. Anzillotti ha tentato di disfarsi della droga dopo averla nascosta in tre involucri solitamente utilizzati per nascondere le soprese nelle uova di cioccolato.

 Nell'appartamento sono stati trovati: quasi 16 grammi di cocaina già suddivisa in 44 dosi, sette  grammi circa di marijuana ed altri 2,5 grammi di hashish. Sono stati trovati, inoltre, diversi trita-erba, un bilancino elettronico di precisione, forbici, nastro adesivo simile a quello utilizzato per richiudere le dosi di cocaina, un coltello con la lama che presentava tracce di una qualche sostanza. Materiale ritenuto necessario per il confezionamento delle dosi.

La droga, il materiale rinvenuto, la microtelecamera ed il relativo monitor sono stati sottoposti a sequestro e il giovane tratto in arresto, in regime di domiciliari. 

Foto 1-18

L’azione di contrasto a tale tipologia di reato dal primo di gennaio ad oggi, ha portato all'arresto di 33 persone. Non più tardi di una decina di giorni fa, la Squadra Mobile ha tratto in arresto un presunto pusher ed ha deferito all'autorità giudiziaria altri tre ragazzi  per illeciti in tema di narcotici.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento