Cronaca Ostuni

Il fiuto di Vargo scopre la droga in un forno e in un negozio: un arresto

Marco Cavallo, 29 anni, di Ostuni ai domiciliari per spaccio: sotto al bancone aveva nascosto 30 grammi di hashish. Denunciato anche il titolare di un forno nei pressi della villa comunale: in auto aveva tre grammi di marjuana

OSTUNI – Vargo, cane poliziotto, ha fiutato la droga non appena è stato portato nel negozio di un ostunese, fermato in auto assieme al titolare di un forno. Risultato: Marco Cavallo, 29 anni, residente nella Città Bianca, è finito ai domiciliari con l’accusa di spaccio, mentre il panettiere è stato denunciato.

I due sono stati bloccati nella giornata di ieri dagli agenti del Commissariato di Ostuni che da qualche giorno avevano notato un viavai di giovani nei pressi dell’esercizio commerciale che si trova vicino alla villa comunale. Movimento “strano”, sintomatico di possibili cessioni di droga o quanto meno contatti per la compravendita di sostanze stupefacenti.

La droga sequestrata ai due ostunesi-2

I poliziotti hanno notato un’auto, condotta da un ostunese noto perché consumatore di droga, hanno visto salire il titolare del negozio e a quel punto hanno deciso di seguire i due verso viale Pola chiedendo nel frattempo supporto a un equipaggio del reparto Prevenzione crimine di Lecce.

L’auto è stata fermata e il passeggero ha tentato di nascondere sotto il tappetino una bustina che poi si è scoperto contenere un grammo di hashish. Da qui le perquisizioni nei negozi di entrambi e nelle rispettive abitazioni, con la scoperta di droga.

CAVALLO Marco classe 1987-3Nel forno gli agenti hanno trovato tre grammi di marijuana e un trincia erba, segnalando il titolare al prefetto di Brindisi. Nell’altro esercizio commerciale di proprietà di Marco Cavallo (nella foto), il cane poliziotto di nome Vargo ha condotto gli agenti nei pressi del bancone di vendita dove c’erano un coltello da cucina con lama ancora sporca di hashish e trenta grammi già suddivisi in stecchette, pronte per essere cedute in vendita.

Nell’appartamento in uso al negoziante, sono stati trovati due grammi di hashish all’interno di un mobiletto della camera da letto e un bilancio elettronico di precisione in una nicchia ricavata dietro la porta d’ingresso. Cavallo è finito ai domiciliari, su disposizione del pubblico ministero di turno, Giuseppe De Nozza, in attesa dell’interrogatorio per la convalida.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il fiuto di Vargo scopre la droga in un forno e in un negozio: un arresto

BrindisiReport è in caricamento