Cronaca Oria

Studente di 16 anni accoltella il compagno di classe dopo litigi a scuola

Ferito al fianco sinistro: 12 giorni di prognosi. L’altro denunciato per lesioni. L’aggressione nella villa comunale: si erano dati appuntamento

ORIA – Prima i litigi in classe, poi l’appuntamento nella villa comunale per chiarire. Ma uno dei due studenti, entrambi 16 anni, si è presentato con un coltello a serramanico in tasca e l’ha usato per ferire il compagno dopo gli spintoni: uno è finito in ospedale, con prognosi di 12 giorni, l’altro è stato denunciato a piede libero per lesioni personali.

Le liti in classe

Sulla base di quanto appurato dagli investigatori, i due si erano dati appuntamento nella villetta comunale di Oria, per un colloquio chiarificatore. I due in passato si frequentavano anche al di fuori del contesto scolastico, ma nell’ultimo periodo i rapporti si erano deteriorati. I carabinieri hanno accertato che da qualche tempo si verificavano “nel corso delle lezioni una serie di manifestazioni di prevaricazione – si legge in un comunicato del comando provinciale dell’Arma - da parte dell’aggressore,  che erano sfociate in  sfottò, prese in giro, atteggiamenti tesi ad affermare la sua  superiorità nei confronti del coetaneo”. “Tali comportamenti di natura marginalizzante nei riguardi vittima – hanno ricostruito i militari - l’indagato li ha manifestati anche in presenza degli altri compagni di classe”. 

Uno degli ultimi atti di prevaricazione sarebbe accaduto la settimana scorsa, ecco perché i due avevano stabilito di incontrarsi per discutere. La vittima si è presentata all’appuntamento accompagnata da un paio di amici. Anche l’aggressore aveva portato un amico al seguito. I rispettivi accompagnatori erano rimasti a qualche decine di metri dai protagonisti. 

L'accoltellamento

Grazie a una serie di testimonianze, i carabinieri sono riusciti a ricostruire l’accaduto. Si era fatto buio: erano circa le 20.15, l’aggressore si era armato di un coltello con il quale ha tirato tre fendenti all’indirizzo della vittima che è riuscita a scansarne due sferrati all’altezza della spalla e del collo, rimanendo ferito dal terzo al fianco sinistro, che gli ha provocato un taglio  della lunghezza di 7-8 centimetri. 
Nel frattempo i suoi due amici poco distanti richiamati dalle urla sono intervenuti mentre l’accoltellatore si è allontanato. Il ferito, accompagnato dai suoi genitori, chiamati nel frattempo, e condotto in ospedale a Francavilla Fontana è stato medicato e giudicato guaribile in 12 giorni per “ferita lacero-contusa all’emicostato sinistro”. 

La denuncia e il ritrovamento dell'arma

Le ricerche, subito diramate nell’abitato di Oria, hanno permesso dopo oltre un’ora di rintracciare e fermare l’autore dell’aggressione. Questi si era immediatamente dileguato dalla villa comunale e si era disfatto dell’arma, lanciandola su di un terrazzo di una casa disabitata. Il coltello, del genere a serramanico, della lunghezza di 18 centimetri con lama di 8, le cui ricerche si erano interrotte causa l’oscurità, è stato rinvenuto solo la mattina di lunedì e sottoposto a sequestro dai militari della stazione, che avevano provveduto a perlustrare il lastrico solare di alcune abitazioni dove si riteneva che l’aggressore l’avesse potuto lanciare.

 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Studente di 16 anni accoltella il compagno di classe dopo litigi a scuola

BrindisiReport è in caricamento