Abusi su minori, arrestato collaboratore di una società sportiva

Massimo riserbo degli inquirenti, a tutela delle vittime tutte minorenni, di una vicenda di abusi sessuali avvenuta a Francavilla Fontana, in seguito alla quale un collaboratore di una società sportiva originario di Sava, di 45 anni, è stato arrestato

FRANCAVILLA FONTANA - Massimo riserbo degli inquirenti, a tutela delle vittime tutte minorenni, di una vicenda di abusi sessuali avvenuta a Francavilla Fontana, in seguito alla quale un collaboratore di una società sportiva originario di Sava, di 45 anni, è stato arrestato dopo indagini condotte dai carabinieri della compagnia cittadina, su misura cautelare in carcere emessa dal giudice delle indagini preliminari del Tribunale dei Lecce, Alcide Maritati.

Nei confronti dell'indagato, oltre alle ipotesi di reato di atti sessuali compiuti con minori, pende anche quella di detenzione di materiale pedopornografico, contenente "atti di autoerotismo indotti" nei confronti delle vittime. L’arrestato è ora ristretto presso la casa circondariale di Lecce, a disposizione del magistrato competente.

Le indagini dei carabinieri della compagnia di Francavilla Fontana non sono partite da denunce dei genitori dei minorenni qualificati come vittime degli abusi, bensì da notizie raccolte d'iniziativa dagli investigatori diretti dal capitano Nicola Maggio. Le famiglie dei ragazzi hanno appreso delle indagini solo nel momento in cui il magistrato inquirente ha disposto le perquisizioni a carico dell'indagato, che hanno condotto alla scoperta del materiale probatorio, rivendone notifica come parti lese nel momento in cui si è determinato la rilevanza penale dello stesso.

Tutta l'attività di polizia giudiziaria è stata condotta con le cautele richieste dal coinvoglimenti di minorenni come vittime degli abusi, con la costante consultazione tra gli investigatori dell'Arma e il sostituto procuratore competente, inclusa soprattutto la fase della raccolta delle testimonianze. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lavori agricoli, arriva il sì dalla Regione: "attività indifferibili"

  • Paziente muore in ambulanza. Sgomberata Pneumologia

  • "Primo operatore 118 positivo, ora screening urgente per tutti"

  • Muore un imprenditore edile: prima vittima del Covid a Ostuni

  • Dopo le ultime notizie politica durissima con i vertici Asl Brindisi

  • Una brindisina in Olanda: "Viviamo col terrore del contagio. Il Lockdown è una fortuna"

Torna su
BrindisiReport è in caricamento