menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un manufatto in aperta campagna

Un manufatto in aperta campagna

Abusivismo, controlli nelle campagne

BRINDISI – Si sono spinti nell’entroterra brindisino i controlli antiabusivismo edilizio effettuati stamani dai vigili urbani del capoluogo.

BRINDISI - Si sono spinti nell'entroterra brindisino i controlli antiabusivismo edilizio effettuati stamani dai vigili urbani del capoluogo. Due pattuglie del servizio "Edilizia e controllo del territorio" hanno passato al setaccio le contrade: Palmarini, Muscia, Gonnella, Chiodi, Apani, Cantalupi, Caracci, Intappiate, Mitrano, Lobia, Montenegro e Restinco.

I sopralluoghi si sono concentrati, in particolare, su tre fabbricati rurali, di cui due arrecanti evidenti segni di modifiche edilizie, oltre a tracce di movimentazione del terreno. Sotto la lente di ingrandimento è finito anche un pozzo artesiano ai fini irrigui. Supportati da un tecnico del settore Urbanistica del Comune, i vigili urbani hanno scattato diverse fotografie, effettuando al contempo delle verifiche progettuali.

Si tratta di un'attività scaturita dalle numerose segnalazioni pervenute direttamente al comandante della municipale, Teodoro Nigro, attraverso il filo diretto con la cittadinanza istituito sul sito ufficiale del Comune di Brindisi. Sempre in virtù di tale segnalazioni, ulteriori controlli saranno effettuati a breve presso le contrade: Mascava, Masciullo, Autigno, Paticci, Regina Giovanna, Spada Vecchia, Torrecavallo, Uggio, Camarda, Badessa, Baroni, Bardi, Saline e Cerano.

Zone caratterizzate da un fitto dedalo di stradine in cui insistono numerosi immobili. E alcuni di questi, con ogni probabilità, meritano approfonditi riscontri investigativi.

 

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento