Cronaca Ceglie Messapica

Accoltellamento fuori dal bar: un ferito, caccia all’aggressore

A Ceglie Messapica un rumeno finisce al Pronto soccorso: dieci giorni di prognosi per due fendenti, uno al braccio e l'altro al torace. I carabinieri di San Vito sulle tracce dell'autore

CEGLIE MESSAPICA -  “Mi ha afferrato alle spalle e mi ha accoltellato, ecco queste sono le due ferite”: un uomo di nazionalità rumena ha denunciato di essere stato aggredito a Ceglie Messapica, mentre era seduto al tavolino di un bar, da un connazionale che si è dato alla fuga. Sull’episodio stanno indagando i carabinieri della compagnia di San Vito dei Normanni e della stazione locale diretti dal capitano Diego Ruocco, arrivati sul posto nell’immediatezza dei fatti.

Non è chiaro il movente, il perché alla base dell’aggressione che al momento resta documentata dal referto rilasciato dai medici in servizio al pronto soccorso dell’ospedale di Ceglie, dove il rumeno è stato medicato. L’uomo ha riportato due ferite da arma da tagli: un fendente lo ha raggiunto al braccio e l’altro al torace, nella parte destra. Nella denuncia non c’è scritto altro. Non è escluso che aggressore e aggredito si conoscano, motivo per il quale i carabinieri stanno interrogando altri rumeni presenti al momento dell’accoltellamento. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accoltellamento fuori dal bar: un ferito, caccia all’aggressore

BrindisiReport è in caricamento