Cronaca Fasano

Addio a Sergio Melpignano, fondatore di Borgo Egnazia e Masseria San Domenico

Si è spento all'età di 69 anni, dopo una lunga malattia, l'imprenditore fasanese Sergio Melpignano, fondatore della celebre ed esclusiva masseria San Domenico, del San Domenico golf, del resort Borgo Egnazia e di Masseria Cimino. Si tratta di luoghi frequentati dai vip della politica e dell'economia italiana, dal mondo dello spettacolo e scenario di matrimoni famosi

FASANO – Si è spento all’età di 69 anni, dopo una lunga malattia, l’imprenditore fasanese Sergio Melpignano, fondatore della celebre ed esclusiva masseria San Domenico, del San Domenico Golf, del resort Borgo Egnazia e di Masseria Cimino. Si tratta di luoghi frequentati dai vip della politica e dell’economia italiana, dal mondo dello spettacolo e scenario di matrimoni famosi.

Nato il 29 luglio del 1946, Meplpigano è stato un avvocato tributarista. Al suo fianco, nell’attività imprenditoriale, c’è stata sempre la moglie, Marisa Lisi. Grazie a loro, Savelletri è divenuta una località nota a livello mondiale. La sua ultima creatura è stata masseria “Le Carrubbe”, situata nei pressi della frazione di Montalbano. Melpignano ha avuto dalla relazione con Marisa Lisi tre figli: Viola, Aldo e Francesco. In mattinata, la salma verrà traslata presso la chiesa di Sant’Antonio, dove domani (8 settembre), alle ore 10, si svolgeranno i funerali.

Espen Kofstad, Sergio Melpignano e Franco ChimentiMelpignano era tornato a vivere nella sua Fasano dopo aver gestito per anni uno studio tributario a Roma. Il progetto di rilancio turistico della sua terra iniziò nel 1996, quando realizzò Masseria San Domenico. Nel 2003 vide la luce il campo di gol “18 buche”, con un’esclusiva club house progettata dallo stesso architetto greco che aveva già ristrutturato Masseria San Domenico: Simos Fermanoglu. Fra il 2011 e il 2011 entra in funzione anche Borgo Egnazia.

Masseria San Domenico soprattutto, divenne subito il buen retiro di uomini di primo piano della prima e della seconda Repubblica, mondi ai quali Sergio Melpignano era molto legato e ben addentrato. La riservatezza, l'esclusività aveva fatto dei resort di famiglia luoghi blindati e ben noti nei giri della politica, dell'imprenditoria e dello spettacolo. A Masseria S.Domenico si incontravano e si incontrano uomini di primo piano della vita parlamentare e dei partiti, della finanza e dell'economia.

Una fama che aveva valicato i confini nazionali, accompagnata dalla crescita dell'offerta turistica di alto livello della Puglia, portando il territorio di Fasano al centro delle scelte di personaggi della ribalta internazionale di musica e cinema, e di tycoon dell'industria e della finanza mondiali, per la celebrazione di fastosi matrimoni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio a Sergio Melpignano, fondatore di Borgo Egnazia e Masseria San Domenico

BrindisiReport è in caricamento