rotate-mobile
Cronaca Oria

Al blogger scomodo imbrattata l'auto di olio. Dispetto o minaccia, comunque lui denuncia

ORIA - Un attentato all’articolo 21 o uno scherzo di cattivo gusto? Per Franco Arpa, 55 anni, libero blogger in libera Oria, nessun dubbio sulle intenzioni di zittire la sua attività di informatore controvento da parte di chi, qualche giorno addietro, ha interamente cosparso di olio la sua Ford Mondeo, parcheggiata sotto l’abitazione. L’impresa è stata fatta oggetto di una denuncia ai carabinieri, naturalmente contro ignoti. E’ successo qualche giorno addietro, a tarda sera. Arpa parcheggia l’auto intorno alle 16 e non esce dall’appartamento dove vive con la famiglia fino alle 22 e 30. Quando tenta di aprire lo sportello si accorge che la Mondeo è stata, da parte a parte, imbrattata di una sostanza oleosa scivolata anche sull’asfalto. Impossibile impugnare il volante, anche gli pneumatici sono zeppi di olio, non resta che denunciare.

ORIA - Un attentato all'articolo 21 o uno scherzo di cattivo gusto? Per Franco Arpa, 55 anni, libero blogger in libera Oria, nessun dubbio sulle intenzioni di zittire la sua attività di informatore controvento da parte di chi, qualche giorno addietro, ha interamente cosparso di olio la sua Ford Mondeo, parcheggiata sotto l'abitazione. L'impresa è stata fatta oggetto di una denuncia ai carabinieri, naturalmente contro ignoti. E' successo qualche giorno addietro, a tarda sera. Arpa parcheggia l'auto intorno alle 16 e non esce dall'appartamento dove vive con la famiglia fino alle 22 e 30. Quando tenta di aprire lo sportello si accorge che la Mondeo è stata, da parte a parte, imbrattata di una sostanza oleosa scivolata anche sull'asfalto. Impossibile impugnare il volante, anche gli pneumatici sono zeppi di olio, non resta che denunciare.

E' quello che il blogger fa, senza esitazione, il mattino successivo. Ex ispettore di polizia in pensione, Arpa ha convertito gli istinti legati al mestiere di investigatore in irriverenti cronache quotidiane, sciolte da ogni appartenenza ai partiti e non solo. Lo sanno bene l'ex sindaco di Oria, Cosimo Ferretti, ma lo saprà anche il sindaco che verrà, e lo sa persino la Curia, che ha dovuto fare spesso i conti con le denunce legate alla tutela del patrimonio archeologico della città federiciana, sia che si trattasse del campetto di calcio costruito sulla necropoli messapica (sic) o del bagno abusivo costruito a ridosso della chiesa del Duecento. Arpa, per inciso, è anche socio dell'Archeoclub, onlus per la tutela del patrimonio storico-archeologico. Cronache per passione affidate al word wide web, per mezzo del blog che porta il suo nome, ma anche delle collaborazioni a più di qualche periodico diffuso a livello provinciale, puntualmente corredate da documentazione fotografica, che la carta stampata altrettanto puntualmente recupera - dopo - a rimorchio.

Il ritratto del blogger, pernicioso per più di qualcuno, è questo. "Non ho motivo di sospettare di alcuno in particolare - scrive Arpa nella denuncia - né sono in grado di dare un significato all'incivile gesto. Ho motivo di ritenere che l'azione possa avere carattere intimidatorio nei miei confronti in relazione all'attività di libero blogger che svolgo sul sito www.arpa-oria.com, nonché in relazione ad articoli a mia firma apparsi di recente su altri siti internet e riviste cartacee, riguardanti problematiche cittadine. Attraverso questa attività esercito il diritto di esprimere il mio pensiero, tutelato e sancito dall'articolo 21 della Costituzione italiana". Scherzo o attentato la sostanza non cambia. In un caso o nell'altro il gesto è segnale di un atteggiamento provinciale e mafioso a un tempo. Che gli autori ne siano consapevoli oppure no.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al blogger scomodo imbrattata l'auto di olio. Dispetto o minaccia, comunque lui denuncia

BrindisiReport è in caricamento